Candela, approvato il bilancio di previsione 2014

Abolizione della Tasi e introduzione della Tari senza aumenti per i cittadini

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Con i voti favorevoli dei consiglieri di maggioranza, nella seduta consiliare del 15 ottobre è stato approvato il bilancio di previsione 2014 del Comune di Candela. "Abbiamo provato - sottolinea l'Assessore al Bilancio Pasquale Capocasale - ad equilibrare la pressione fiscale lasciando invariata, rispetto alla TARSU dell'anno precedente, la tariffa TARI sulle abitazioni domestiche, la nuova tassa sui rifiuti che ha sostituito la Tarsu. Il Comune di Candela ha determinato le tariffe della TARI, per l'anno 2014, commisurandole ai criteri determinati dal D.P.R. 158/1999, distinguendo fra le utenze domestiche e non domestiche. La tariffa e' composta da una parte fissa, riferita al costo del servizio, calcolata rispetto alla superficie dell'immobile e da una parte variabile, riferita alla quantità di rifiuti prodotti, calcolata in modo presuntivo rispetto al numero dei componenti del nucleo familiare. Le tariffe sono finalizzate ad assicurare la copertura integrale dei costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti per l'anno 2014. Non sono state aumentate, inoltre, le tariffe dei servizi a domanda individuale come la mensa e il trasporto scolastico. Sono state previste apposite poste di bilancio per sostenere le famiglie in difficoltà grazie alla creazione di un Fondo Speciale, mentre un' ulteriore dotazione finanziaria, permetterà di continuare ad erogare Borse Lavoro a soggetti inoccupati con basso reddito"

Il documento contabile, così come portato all'attenzione dell'organo consiliare, "si differenzia dalle manovre finanziarie degli anni precedenti - ha affermato il sindaco Nicola Gatta - per un'importante novità: "la decisone di eliminare la TASI (tassa sui servizi indivisibili), comporterà un mancato gettito per il Comune di Candela di circa 170.000,00 Euro, che siamo riusciti a recuperare, risparmiando su altre poste di bilancio e portando al massimo l'aliquota I.M.U. sulle categorie D/1 (impianti eolici)".

"Nonostante i trasferimenti statali, diminuiscano di anno in anno - aggiunge il sindaco Gatta - siamo riusciti a mantenere inalterata la pressione fiscale. Si realizza il pareggio di bilancio senza intaccare la quantità e la qualità di servizi per i cittadini; abbiamo preferito tagliare alcune spese ma non aumentare gli oneri a carico delle famiglie".

Conclude il sindaco Nicola Gatta " l'Amministrazione comunale di Candela varerà un importantissimo piano di opere pubbliche che oltre a puntare al completamento di opere iniziate e in fase di ultimazione, interesserà nuovi progetti da candidare per l'ottenimento di finanziamenti in materia di urbanizzazione del centro abitato, tra qualche giorno ad esempio inaugureremo il nuovo asilo nido, aumentando così i servizi a disposizione di tutta la comunità candelese".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento