Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia Orta Nova

Regione e Trenitalia hanno deciso: soppresse le fermate di Borgo Incoronata e Orta Nova

La Cisl e l’Adiconsum “denunciano i gravi disagi che deriverebbero ai pendolari, soprattutto lavoratori e studenti” e si rivolgono ai consiglieri e agli assessori regionali della Capitanata

Cisl e Adiconsum di Foggia protestano per la decisione di sopprimere le fermate ferroviarie della zona industriale di Borgo Incoronata e Orta Nova, assunta dalla Regione Puglia d’intesa con la divisione passeggeri di Trenitalia. Cisl e Adiconsum territoriali di Foggia sostengono l’azione di protesta intrapresa da Adiconsum di Puglia che ha denunciato i gravi disagi che deriverebbero ai pendolari, soprattutto lavoratori e studenti, dalla cancellazione di due fermate ferroviarie che rappresentano un fondamentale servizio pubblico per i cittadini della provincia di Foggia.

Per Cisl e Adiconsum di Foggia, si tratterebbe di “un segnale fortemente negativo per il nostro territorio in controtendenza con l’impegno più volte assunto dal neo presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, di qualificare ed ampliare i servizi a disposizione dei cittadini residenti in Capitanata. Pertanto, Cisl e Adiconsum Foggia auspicano che “i consiglieri regionali eletti in provincia di Foggia, unitamente agli assessori, possano farsi portavoce di questa giusta istanza territoriale e scongiurare ogni eventuale penalizzazione dell’utenza ferroviaria da Foggia e verso Foggia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione e Trenitalia hanno deciso: soppresse le fermate di Borgo Incoronata e Orta Nova

FoggiaToday è in caricamento