Economia

Campanili a tavola, a San Severo dal 27 al 30 novembre

Iniziativa promossa da Gal Daunia Rurale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Cresce l'attesa per il debutto di "Campanili a tavola", l'iniziativa promossa da Gal Daunia Rurale, un esperimento ambizioso ma necessario ed innovativo per l'Alto Tavoliere. "Campanili a tavola" (www.campaniliatavola.eu) nasce per favorire lo sviluppo dell'area, "mobilitando le potenzialità endogene locali, tramite il miglioramento della competitività, la diversificazione e l'innovazione del sistema produttivo, da un lato, e tramite l'aumento della qualità della vita e dell'attrattività turistica del sistema territoriale, dall'altro", come dichiarato dal presidente del Gruppo di Azione Locale, Simone Mascia.

Dal 27 al 30 novembre, in Piazza del Municipio, Piazza della Repubblica e presso Palazzo Liberty, a San Severo, i riflettori si accendono sugli otto comuni che fanno parte del Gal Daunia Rurale: San Severo, appunto, ma anche Apricena, Torremaggiore, Lesina, Serracapriola, Poggio Imperiale, Chieuti, San Paolo di Civitate. La manifestazione sarà scandita da diversi momenti: convegni di riflessione ed approfondimento, show cooking, da una rassegna espositiva di prodotti dell'eccellenza gastronomica del territorio, momenti di didattica e cultura, esibizioni di artisti folk e tradizionali.

Un carnet ricchissimo per un progetto ambizioso in cui gli otto sindaci dell'Alto Tavoliere e il Gal rurale dimostrano di credere fortemente.
La quattro giorni dell'Alto Tavoliere porta la firma organizzativa di "Solution Groups" (www.solutiongroups.it), accreditata da alcuni anni nella realizzazione di eventi di successo e nella promozione della cultura del territorio di Capitanata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanili a tavola, a San Severo dal 27 al 30 novembre

FoggiaToday è in caricamento