A Candela scatta il bonus energia elettrica comunale per le famiglie

Si tratta di un rimborso per le spese relative all'anno 2015 con un contributo massimo di 200 euro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

I Comuni oggi sono i soggetti pubblici che per primi sono chiamati a dare risposta ai bisogni delle famiglie, per via della relazione stretta che lega amministratori e cittadini. Negli anni recenti, tuttavia, essi si sono ritrovati spesso in difficoltà nell'assolvere questo compito a causa dei tagli alle risorse economiche ed umane e della presenza di rigidità normative che allungano i tempi di adattamento a una realtà che invece è in costante e rapido cambiamento. Ciononostante, in alcune realtà gli amministratori locali cercano di trovare soluzioni innovative per contribuire al sostegno di chi è rimasto indietro.

Una di queste realtà è rappresentata dal Comune di Candela che, presa coscienza del peggioramento e dei cambiamenti causati della situazione economica di questi anni, ha intrapreso percorsi virtuosi di sostegno al reddito dei cittadini. Ultima iniziativa il nuovo bando approvato dall'amministrazione comunale, per l'assegnazione di contributi economici concessi a sostegno delle utenza domestica elettrica a favore di famiglie con un reddito ISEE non superiore a 15.000 euro. Si tratta di un rimborso per le spese relative all'anno 2015 con un contributo massimo di 200 euro rivolto ai nuclei familiari residenti nel comune di Candela.

"Prosegue l'impegno dell'Amministrazione - dice il sindaco Nicola Gatta - sul tema degli aiuti alle famiglie. Purtroppo il momento di grave crisi economica di questi anni, ha pesato enormemente sulle famiglie che hanno visto diminuire drasticamente il loro potere d'acquisto, per questo abbiamo deciso, attraverso un attento studio di indicatori pertinenti, di estendere il bonus anche a fasce di utenza con un reddito medio, così da coinvolgere quante più famiglie possibili . Quando lo Stato non riesce a dare risposte concrete alla gente, siamo noi amministratori locali che dobbiamo farci carico delle esigenze della comunità sostenendo e aiutando chi è più in difficoltà".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento