rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia Monte Sant'Angelo

Blocco dei tir: produzione del pane a rischio nel Foggiano, panificatori scrivono al prefetto Esposito

A lanciare l’allarme è Donato Taronna, presidente dell’Associazione Panificatori di Monte Sant'Angelo, che si appella prefetto di Foggia, Carmine Esposito, segnalando una autonomia di materie prime per la panificazione per appena 48/72 ore

Primi, gravi, effetti del blocco dei tir in Puglia per il ‘Caro gasolio’. Nel Foggiano, infatti, si rischia lo stop della produzione di pane e altri generi di prima necessità. A lanciare l’allarme è Donato Taronna, presidente dell’Associazione Panificatori di Monte Sant'Angelo, che si appella prefetto di Foggia, Carmine Esposito, segnalando una autonomia di materie prime (farina, semola e simili) per la panificazione per appena 48/72 ore.

Lo stesso segnala anche “il blocco su arterie stradali dei nostri furgoni che, tutte le mattine, trasportano il pane". Quello di Monte Sant'Angelo, in particolare, "viene esportato principalmente nella città di Foggia, San Severo, San Giovanni Rotondo, Manfredonia e Cerignola e in tanti centri dell'Italia centrale”, spiega. “Chiediamo attenzione massima sul punto, per evitare disagi sociali quali l'approvvigionamento di beni di prima necessità, quali pane e altri prodotti? della panificazione”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blocco dei tir: produzione del pane a rischio nel Foggiano, panificatori scrivono al prefetto Esposito

FoggiaToday è in caricamento