Bilancio positivo per BitRel 2011, tutti i numeri della seconda edizione

Billa Consiglio: “L’accordo col Brasile ha una portata storica e riveste un’importanza strategica” Federico Massimo Ceschin: “Tre importanti semi da innaffiare per raccogliere frutti”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

BITREL2011-2“La seconda edizione della Borsa Internazionale del Turismo Religioso, dei Pellegrinaggi e dei Cammini, si chiude con un bilancio positivo. Il protocollo d’intesa siglato col Brasile riveste un’importanza strategica non solo per l’incremento dei flussi di visitatori nei luoghi sacri della Capitanata e di tutta la Puglia, ma anche per lo sviluppo di più intensi e proficui rapporti culturali e commerciali con uno dei più importanti paesi del mondo, prima potenza economica del Sudamerica”. E’ Billa Consiglio, vicepresidente della Provincia di Foggia e presidente di Promodaunia, a tracciare un primo bilancio della seconda edizione di BitRel, manifestazione di cui l’ente di Palazzo Dogana è stato capofila. “Dobbiamo continuare a lavorare insieme, superando barriere politiche e campanili di appartenenza. E’ con questo spirito che ha lavorato BitRel, della quale Promodaunia detiene il marchio. La Provincia di Foggia, come sempre, si è aperta a tutti i comuni, ha condiviso il proprio percorso con la Regione Puglia e ora diventa protagonista di un accordo estremamente positivo col Brasile”. “Un’edizione strategica, questa seconda, che rafforza gli ottimi risultati conseguiti in velocità lo scorso anno”, dichiara Federico Massimo Ceschin, ideatore e coordinatore del progetto BitRel. “La visione dell’assessorato regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo, guidato da Silvia Godelli, già nel nome indica la necessaria integrazione tra risorse culturali e identitarie per un turismo sostenibile e capace di diventare occasione di sviluppo diffuso e durevole, sfida oggi affidata all’Agenzia Pugliapromozione”. L’esperto di marketing dei territori rilancia in avanti: “Forte di un partenariato locale che ha saputo rimanere coeso, sostenuto dall’Amministrazione Provinciale, in particolare da Billa Consiglio e Pasquale Pazienza, BitRel 2011 ha piantato tre semi importanti: oltre agli eventi promozionali, penso allo spazio espositivo in Fiera – mai così innovativo, grazie all’impegno del suo presidente, Fedele Cannerozzi, e dallo staff guidato da Raimondo Ursitti – e al Gemellaggio con il Brasile. Risultati importanti, sui quali ora il partenariato non si deve cullare: occorre ripartire subito con un gruppo di lavoro che curi e annaffi i semi piantati per riuscire in futuro a raccogliere i frutti”.

I NUMERI DELLA BITREL - All’edizione 2011 hanno partecipato 49 buyer provenienti da 21 paesi del mondo che durante il workshop di San Giovanni Rotondo hanno incontrato oltre un centinaio di seller locali. Gli operatori internazionali, dopo l’accoglienza alla Fiera di Foggia per l’esordio di “Vie Sacre del Sud” (il “Primo Salone dei percorsi e delle manifestazioni del sacro in Puglia”, visitato da migliaia di persone, tra cui numerose scuole), hanno raggiunto i monumenti d’arte e i luoghi della fede di Bovino, Ascoli Satriano, Serracapriola, Lucera, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo e Bari. A bordo del loro pullman hanno percorso circa 450 chilometri, ammirando la Basilica di San Michele, i castelli di Bovino e Monte Sant’Angelo, il Duomo e il museo diocesano di Lucera, il Convento di San Matteo e la dimora spirituale del giovane Padre Pio a Serracapriola. I buyer sono rimasti abbagliati dalle policromie dei marmi e dalla bellezza dei Grifoni di Ascoli Satriano. Hanno avuto inoltre la possibilità di apprezzare l’eccellenza del patrimonio enogastronomico di Capitanata, espressa da produttori, trasformatori e chef coordinati da Slow Food, nei quattro momenti conviviali dedicati al cibo di qualità. Per la prima volta, la BitRel ha varcato i confini della provincia di Foggia con la visita dei buyer al Santuario di San Nicola e alla Cattedrale di Bari.


BitRel, lavorare insieme per lo sviluppo del Turismo Religioso

Per la sua seconda edizione, dal 26 al 30 ottobre 2011, la “Borsa Internazionale del Turismo religioso, dei pellegrinaggi e dei cammini” alle ‘primizie’ che hanno caratterizzato il suo fortunato debutto ha aggiunto altre importanti innovazioni: l’esordio del primo Salone delle feste religiose e delle Vie Sacre di Puglia (dal 26 al 29 ottobre, Fiera di Foggia), il gemellaggio con Peregrinus (il Salone del Turismo Religioso di San Paolo del Brasile) e la rassegna “Cristianesimo e Cinema” con proiezioni, incontri, dibattiti e focus. Agli operatori turistici provenienti da tutto il mondo, BiTrel ha offerto cinque giorni di workshop, incontri business to business, educational tour e i cammini dello spirito che hanno condotto gli operatori internazionali dai Monti Dauni ai monumenti della fede di Lucera; dalla Chiesa di San Pio ai luoghi sacri di Monte Sant’Angelo riconosciuti recentemente “Patrimonio dell’Umanità” tutelato dall’Unesco. La formula itinerante della Borsa ha valorizzato Foggia quale punto d’interconnessione e di conoscenza di un territorio, la Capitanata, articolato, ricco di unicità da esplorare. Fede, arte, storia, gusti e natura per presentare il meglio dell’offerta turistica pugliese e riuscire a farlo, come lo scorso anno, mettendo insieme tutti i livelli istituzionali che hanno collaborato per realizzare e confermare la “Borsa Internazionale del Turismo religioso” quale palcoscenico privilegiato per promuovere destinazioni, itinerari, luoghi di culto, strutture, eventi e servizi della Daunia. La BitRel è un’iniziativa a marchio Promodaunia promossa dall’Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, con la Provincia di Foggia (ente capofila del progetto) e in collaborazione con la Camera di Commercio, l’Ente Fiera di Foggia e i Comuni di Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo e Foggia.

L’intesa Puglia-Brasile, nasce un canale preferenziale di sviluppo e interscambio

La Puglia e il Brasile lavoreranno insieme per sviluppare rapporti culturali e commerciali, implementare l’interscambio di prodotti e servizi e creare un canale preferenziale che valorizzi le destinazioni del turismo religioso sui due territori. Un lungo applauso, il 28 ottobre, ha salutato la ratifica del protocollo d’intesa sottoscritto a Monte Sant’Angelo, nell’auditorium del Santuario di San Michele, nell’ambito del gemellaggio tra la BitRel e Peregrinus, la Borsa del Turismo Religioso che si tiene ogni anno a San Paolo del Brasile all’interno di Expocatolica. I soggetti firmatari dell’accordo sono l’agenzia Pugliapromozione, rappresentata dal direttore generale Giancarlo Piccirillo, la Promocat Marketing de Servicos di San Paolo del Brasile, la Pastorale del Turismo del Brasile, la Segrateria De Estado do Turismo e la Federazione del Commercio di Paranà. La delegazione brasiliana che ha partecipato alla preparazione e alla ratifica del protocollo d’intesa era formata da Fábio Teixeira de Castro e Kiara Marilice Petillo de Castro (Promocat/Peregrinus), Dom Laurindo Guizzardi (Vescovo emérito de Foz do Iguaçu e delegato per la Pastoral do Turismo), Carlos Alberto Chiquim (Coordinatore Nazionale della Pastoral do Turismo do Brasil e Rappresentante dei Santuari brasiliani), mentre per il Governo erano presenti Faisal Saleh, Secretario de Turismo do Governo do Estado do Paraná e Sr. Darci Piana della Câmara de Comércio do Mercosul. Pochi e concreti gli obiettivi sanciti dall’accordo: l’intesa servirà a creare una rete di relazioni tra le due Borse del turismo per progettare e sviluppare azioni di partnership e di scambio; sarà utile a fare incontrare la domanda italiana con l’offerta brasiliana (e viceversa) nel campo del turismo religioso; promuoverà incontri in Puglia e in Brasile per gli operatori dei rispettivi paesi che vorranno partecipare a BitRel e a Peregrinus; sarà la base per organizzare educational tour che permettano una più profonda conoscenza dei luoghi sacri in Puglia e in Brasile.
Il patto sottoscritto a Monte Sant’Angelo, in uno dei luoghi più simbolici e significativi del mondo per i cattolici e i pellegrini di tutto il pianeta, darà vita inoltre a un Consiglio Scientifico, un comitato Puglia-Brasile che avrà il compito di organizzare il lavoro e avviare i progetti e le azioni di interscambio.


“Vie Sacre del Sud”, il Primo Salone dei Percorsi e delle Manifestazioni del Sacro in Puglia

E’ stato inaugurato mercoledì 26 ottobre “VIE SACRE DEL SUD, primo Salone dei percorsi e delle manifestazioni del sacro in Puglia”, che ha preso spunto dal progetto “La Via Francigena del Sud” promosso dalla Provincia di Foggia.  Oltre 2mila metri quadrati all’interno del nuovo padiglione della Fiera di Foggia per restituire ai visitatori, che hanno potuto accedervi gratuitamente fino a sabato 29 ottobre, la magia e l’atmosfera delle feste patronali e degli eventi che celebrano il sentimento religioso nei 258 comuni della Puglia. L’appuntamento fieristico è stato parte integrante di BitRel 2011, configurandosi come una delle novità più interessanti della “Borsa Internazionale del Turismo Religioso, dei Pellegrinaggi e dei Cammini”. Le mostre, la galleria delle proiezioni, gli spazi istituzionali, le luminarie e il percorso dedicato alle tappe pugliesi della Via Francigena del Sud sono stati integrati in un grande “open space” con l’obiettivo di far rivivere al visitatore alcuni dei momenti più emozionanti della cultura e delle tradizioni pugliesi. Accanto agli spazi istituzionali di Regione Puglia, Provincia di Foggia, Promodaunia, dei comuni di Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo e della Camera di Commercio di Foggia erano presenti anche Opera Romana Pellegrinaggi (partner dell’iniziativa), Slow Food e il Cai . Gli abiti e i simboli delle confraternite, la focara di Novoli e le fracchie di San Marco in Lamis,  l’industria dei fuochi pirotecnici e delle luminarie sono solo alcuni dei tanti elementi in cui si articola un mercato, quello delle attività legate allo svolgimento delle feste religiose, profondamente legato alla trama storica e al tessuto culturale dell’antica e dell’odierna Apulia. “Questo Salone – ha dichiarato Billa Consiglio, vicepresidente della Provincia di Foggia – si è rivolto a un’utenza qualificata, a un pubblico che ha avuto la possibilità di conoscere la ricchezza del nostro patrimonio culturale legato ai cammini della fede. Ringrazio l’Ente Fiera di Foggia per aver contribuito ad arricchire di contenuti questa seconda edizione della BitRel”.

“Cristianesimo e Cinema”, la fede sul grande schermo

Raccontare la fede attraverso l’arte cinematografica: da martedì 25 a venerdì 28 ottobre, nell’ambito della seconda edizione della “Borsa Internazionale del Turismo Religioso, dei Pellegrinaggi e dei Cammini”, Foggia ha ospitato dibattiti, proiezioni e una mostra fotografica in “Cristianesimo e Cinema”. Quattro giorni per approfondire tutti gli aspetti di un connubio, quello tra il sentimento religioso e la sua trasposizione sul grande schermo, aperti il 25 ottobre dall’inaugurazione della mostra fotografica “Crux repetenda”, ospitata a Foggia all’interno della chiesa San Giovanni di Dio presentata dalla curatrice Francesca Di Gioia e dagli interventi di Nicola Delle Noci e Pietro Di Terlizzi, rispettivamente presidente e direttore dell’Accademia di Belle Arti di Foggia.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento