menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ASI di Foggia

L'ASI di Foggia

L'ASI ancora nel mirino, dopo l'Anticorruzione arriva l'accusa della General Costruzioni: "Dove sono i bilanci?"

Richiesta la verifica dell’integrità, completezza e correttezza dei bilanci di esercizio del Consorzio per gli anni 2015 e 2016, da parte della ‘General Costruzioni S.r.l.’, società conduttrice dell’impianto depurativo della Zona Industriale Incoronata

Non è un buon momento per il Consorzio Asi di Foggia. Dopo la brutta tegola caduta sulla poltrona della presidenza, con l’Anticorruzione che ha dichiarato inconferibile l’incarico ad Angelo Riccardi, giunge una richiesta di controllo e verifica dell’integrità, completezza e correttezza dei bilanci di esercizio del Consorzio per gli anni 2015 e 2016.

La richiesta è stata avanzata dall’avvocato Michele Vaira, in qualità di difensore di fiducia dell’amministratore unico e legale rappresentante della ‘General Costruzioni S.r.l.’, società conduttrice dell’impianto depurativo della Zona Industriale Incoronata, di proprietà del Consorzio ASI-FG, sequestrato dai carabinieri del NOE lo scorso 6 aprile. “Ritenendo note le attuali vicissitudini giudiziarie connesse all’impianto ed alla sua conduzione, ad oggi deve riscontrarsi la totale inottemperanza da parte del Consorzio alla richiesta di accesso civico formalmente presentato dalla mia assistita, relativamente a tutta una serie di documenti e dati contabili per i quali vige obbligo di trasparenza e pubblicazione”, spiega Vaira.

L'avvocato di Foggia aggiunge: "Malgrado quanto previsto ed imposto dalla normativa vigente, la ‘General Costruzioni S.r.l.’ da diversi anni non è in grado di prendere visione dei dati contabili dell’ASI, Ente Pubblico Economico. Né è possibile estrapolarli aliunde, atteso che sullo stesso sito web dell’Ente risultano pubblicati unicamente il conto economico e lo stato patrimoniale per l’anno 2015, ed il solo conto economico per il 2016 (quest’ultimo, peraltro, pubblicato solo in data 20 dicembre 2017)”, precisa il legale.

“Evidente è che trattasi di allegati certamente integranti il complessivo bilancio di esercizio, sebbene da soli non sufficienti né idonei a raffigurare integralmente la gestione contabile e finanziaria dell’Ente. Risulterebbe, peraltro, che neppure presso la Camera di Commercio territoriale siano stati trasmessi i suddetti bilanci di esercizio nella loro integrità”. La richiesta, quindi, è quella di trasmettere e rendere pubblica l’intera documentazione relativa ai bilanci di esercizio relativi alle annualità 2015, 2016 e 2017, e provvedere al doveroso adempimento degli obblighi di pubblicazione e aggiornamento dei relativi dati, così come previsti dalla legge”.

In chiusura, lo stesso legale tira le orecchie al Consorzio, sul cui sito istituzionale - pur essendo riportato l’obbligo di pubblicare una sezione 'Amministrazione trasparente' - vi è la prova dell’inottemperanza dell’ente “mancando per l’appunto le informazioni previste da tale articolo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento