menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Biccari e Troia

Biccari e Troia

Biccari e Troia puntano in alto: pronti a conquistare la palma di comune più virtuoso d'Italia

50 i comuni approdati in finale. La cerimonia di premiazione il 15 dicembre a Trento

Troia e Biccari, insieme ad altri 48 comuni d'Italia, si giocheranno la palma del comune più virtuoso dello Stivale. Le due cittadine dei Monti Dauni sono approdati alla finalissima della dodicesima edizione promossa dall’Associazione Comuni Virtuosi con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, di Anci, Ispra, Borghi Autentici d’Italia, Agenda 21 Italia, che si terrà il 15 dicembre presso il 'Muse' del comune virtuoso di Trento.

Sono arrivati oltre 200 progetti nelle cinque categorie previste dal bando scaduto a fine ottobre: gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, mobilità sostenibile e nuovi stili di vita. Progetti ambiziosi, molto concreti, a volte sorprendenti. Confermata la tendenza dello scorso anno nella buona partecipazione di alcune città capoluogo di provincia: Torino, Salerno, Prato, La Spezia. Come nel 2017 città di medie dimensioni si mettono in gioco rispetto a temi storicamente appannaggio dei piccoli centri di provincia.

Ecco l’elenco completo dei finalisti: Aggius (SS), Altopascio (LU), Baronissi (SA), Bassano del Grappa (VI), Bellizzi (SA), Biccari (FG), Boltiere (BG), Brentino Belluno (VR), Brusasco (TO), Cambiano (TO), Cantiano (PU), Cavareno (TN), Carmignano di Brenta (PD), Casalecchio di Reno (BO), Castellamonte (TO), Chiari (BS), Cremona, Feltre (BL), Ferla (SR), Gorgonzola (MI), La Spezia, Loano (SV), Magliano Sabina (RI), Malegno (BS), Massa Marittima (GR), Massarosa (LU), Matelica (MC), Molveno (CN), Mondovì (CN), Morano Calabro (CS), Narni (TR), Peglio (PU), Petrosino (TP), Ponsacco (PI), Prato, Rescaldina (BS), Salerno, San Bellino (RO), Santa Margherita Ligure (GE), Santa Teresa di Riva (ME), Seravezza (LU), Serrenti (CA), Spilamberto (MO), Tollo (CH), Torino, Troia (FG), Valdagno (VI), Viareggio (LU), Vietri di Potenza (PZ), Villa Verde (OR).

La giuria è composta da un gruppo di esperti tra docenti universitari, studiosi e giornalisti: Alessandra Bonoli (Università di Bologna), Massimo Buccilli (A.D. Velux Italia), Leyla Ciagà (Assessore Comune di Bergamo), Alessio Maurizi (Radio 24), Stefano Ciafani (Presidente Legambiente), Maria Rita Crisci (Sindaco Comune di Montelepre), Tiziana Benassi (Assessore Comune di Parma), Paolo Pileri (Politecnico di Milano), Michele Munafò (Ispra), Eliana Bruschera (Novamont).

Al comune vincitore verrà donato un audit dei servizi espletati per ottimizzazione i servizi e i costi della gestione dei rifiuti, anche in relazione al benchmarking dei costi ed alla Redazione della relazione ex art. 34 comma 20 D.L. 179/2012, grazie allo sponsor tecnico del Premio Esper. Il valore di tale servizio è pari a circa 10.000 euro. In alternativa, se il Comune non ha ancora attivato la tariffazione puntuale, lo studio potrebbe riguardare le migliori e più opportune modalità di implementazione della tariffa puntuale con valutazione del rapporto costi/benefici di vari scenari di implementazione.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento