La speranza è l’ultima a morire: per la ‘Magna Capitana’ c’è il Ministero

Michele Bordo e Colomba Mongiello hanno avviato i contatti con il ministro Franceschini. La biblioteca provinciale potrebbe passare nella competenza del Ministero

La biblioteca provinciale di Foggia

C’è una svolta – o almeno si spera - per le sorti della ‘Magna Capitana’. Alla vigilia della riunione congiunta tra Comune e Provincia, gli onorevoli di Capitanata, Colomba Mongiello e Michele Bordo rivelano che ci sarebbero tutte le condizioni per la biblioteca provinciale di passare nella competenza del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turistiche. La possibilità è emersa all’esito dei contatti avuti dai deputati di Foggia e Manfredonia con il ministro Dario Franceschini: “La piena disponibilità offerta dal ministro ci consente di avviare immediatamente il confronto istituzionale tra Ministero, Provincia di Foggia e Regione Puglia a cui siamo pronti a fornire ogni utile contributo per garantire un futuro alla Biblioteca provinciale e a chi ci lavora con tanto impegno e passione".

Bordo e Mongiello aggiungono: "Abbiamo sottoposto al ministro il caso della Biblioteca provinciale di Foggia ed il serio rischio che questo presidio culturale sia travolto dalla riforma costituzionale e dalla conseguente cancellazione delle Province. E' un evento che non possiamo consentire accada!” E sottolineano: “La Magna Capitanata è il luogo in cui, negli ultimi 40 anni, si sono formati migliaia di cittadini della nostra terra; dove si custodiscono preziose testimonianze del nostro passato; dove si produce il fecondo scambio di idee e opinioni che ha contribuito e contribuisce a costruire la coscienza civica”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento