rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Economia

Nuove regole per gli impianti sportivi comunali: c’è il bando per l’assegnazione di 9 palestre

Dopo 30 anni, i commissari hanno approvato il regolamento per l’affidamento in gestione e la concessione in uso

Il Comune di Foggia ha pubblicato un avviso pubblico per l’assegnazione in uso non esclusivo e stagionale, da settembre 2022 a giugno 2023, di nove impianti sportivi. Si tratta del Palazzetto Russo e del Palazzetto Preziuso di via Guido Dorso, della palestra Taralli di via Carlo Baffi e dell’attiguo pattinodromo, del campo di atletica ‘Mondelli-Colella’ in viale degli Aviatori, della tensostruttura del Cep e del Campo di baseball in via Gramsci, del Campo Rinaldi-Croci Nord di via Oberty e del Campo Scirea Ulivi di viale di Virgilio. All’elenco si aggiungono le palestre scolastiche per le quali si acquisirà l’assenso delle istituzioni scolastiche. I termini per la presentazione delle domande da parte di società, associazioni ed enti sportivi scadono il 31 agosto.

Il 27 gennaio scorso, dopo 30 anni, la commissione straordinaria che gestisce il Comune di Foggia ha approvato un nuovo ‘Regolamento per l’affidamento in gestione e concessione in uso degli impianti sportivi comunali’. La sua attuazione spetta al Servizio Sport del Comune di Foggia. Fino ad allora, l’uso degli impianti sportivi era disciplinato da un regolamento approvato dal Consiglio comunale a ottobre del 1991. In materia di regolamenti, i commissari stanno rimettendo ordine anche laddove non esistevano. 

Nel nuovo regolamento gli impianti sportivi comunali vengono classificati in impianti sportivi di rilevanza imprenditoriale, che includono solo la piscina comunale di viale Pinto e lo stadio Pino Zaccheria, e impianti privi di rilevanza economica, che non generano introiti sufficienti a coprire i costi di gestione. Nella lista, figurano anche il campo di calcetto di Parco San Felice, l’impianto polisportivo Pantanella, otto campi di calcetto, tennis e bocce, tra vecchi e nuovi, sparsi in periferia, i locali del sottostadio, l’impianto sportivo di via Oronzo Marangelli, il centro sportivo tennis e la bocciofila di via Scillitani, e il palazzetto della scherma di viale Pinto.

Il nuovo regolamento prevede che per le assegnazioni stagionali ogni anno venga pubblicato un apposito bando. È il Servizio Sport, oggi guidato dalla dirigente Maria Concetta Valentino, ad applicare i punteggi e assegnare gli spazi. “Non saranno assegnati spazi d’uso a quei soggetti che non garantiscano l’attività sportiva per tutti i ragazzi almeno fino ai 14 anni – si legge nel regolamento - e che escludono i meno talentuosi senza un giustificato motivo”. È vietata la sub-assegnazione in uso.

Per le assegnazioni d'uso stagionali e temporanee degli impianti sportivi comunali è dovuto il pagamento anticipato delle tariffe approvate annualmente dall'Amministrazione Comunale. Il tariffario 2022 per l’uso degli impianti sportivi comunali è stato approvato lo scorso 3 marzo, con delibera commissariale relativa ai servizi pubblici a domanda individuale.

Sono previste anche la concessione occasionale e quella pluriennale “qualora la società sportiva o il soggetto affidatario, nel progetto di gestione dell'impianto sportivo, dimostri di voler investire risorse significative per la realizzazione di opere di ristrutturazione, ampliamento od adeguamento dell'impianto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove regole per gli impianti sportivi comunali: c’è il bando per l’assegnazione di 9 palestre

FoggiaToday è in caricamento