Riviera Sud Manfredonia: via libera al depuratore dello Scalo Saraceni

Era stato costruito nel 2009. Risolti i problemi igienico-sanitari. Gioiscono i turisti e i residenti. Stefano Pecorella: "Esempio di impegno, determinazione e competenza del governo del fare"

Il 14 luglio è una data storica per Manfredonia. L’assessore provinciale all’Ambiente Stefano Pecorella ha rilasciato l’autorizzazione per l’utilizzo del depuratore dello Scalo Saraceni, popoloso villaggio della Riviera del Sud. Si spegne definitivamente la polemica, legittima, dei residenti e dei turisti alle prese con i problemi legati alla mancanza di requisiti igienico-sanitari.

La vicenda del depuratore dello Scalo dei Saraceni, costruito in acciaio inox nel 2009 con  vasche di lavorazione delle acque reflue (entrata ed uscita) con motori di alta tecnologia, annovera un burrascoso e farraginoso iter burocratico, culminato con l’inagibilità del Villaggio dichiarata dai NOE nell’estate 2010.

A distanza di un anno, il problema è stato definitivamente risolto garantendo allo stesso un futuro certo e radioso. I titolari di attività commerciali potranno avere licenze per tutto l’anno e non solo per il periodo estivo, mentre i proprietari di immobili potranno vedersi riconosciuto il certificato di abitabilità.

L’attivazione del depuratore di Scalo dei Saraceni è l’esempio che l’impegno, la determinazione e la competenza sono gli unici strumenti in grado di poter concretamente risolvere i problemi. Per mesi l’Assessorato all’Ambiente ha lavorato al fianco dei rappresentanti del supercondominio di Scalo dei Saraceni ed oggi finalmente possiamo raccogliere i frutti di tale proficuo sforzo”.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento