Sabato, 13 Luglio 2024
Economia

Lavoratori foggiani diretti a Melfi sul piede di guerra: l'abbonamento costa troppo!

La proposta del Consigliere comunale Ndc, qualora l'azienda Sita non intervenga per contenere i costi. Novantasei euro mensili, senza copertura di servizi per il fine settimana sono considerati da Alfonso Fiore "un vero e proprio furto"

Il costo dell’abbonamento mensile dei mezzi pubblici diretti a Melfi, per i lavoratori foggiani costa troppo: 96 euro senza copertura di servizi per il fine settimana. Un vero e proprio “furto” per il consigliere comunale di Foggia del NCD, Alfonso Fiore. Prima ancora Roberto Foglio, del sindacato Fim Cisl, aveva raccolto le istanze dei lavoratori della Sata, facendo rilevare a Fiore il costo eccessivo degli abbonamenti mensili, che per la provincia di Potenza costano circa 58 euro, mentre per quella di Foggia 96, peraltro senza copertura di servizi per il fine settimana.

Così il Movimento Nuova Voce e  l'esponente NCD in Consiglio comunale: "Ci schieriamo dalla parte dei lavoratori di Foggia e provincia perché i cittadini non devono essere derubati. Non sappiamo per quale motivo ci siano queste differenze tra i lavoratori della provincia di Potenza e quelli della provincia di Foggia”.

E rincara la dose: “Addirittura per la città di Troia non esiste nessuna corsa per Melfi. Cercheremo, dunque, di organizzare un tavolo tecnico che metta a confronto l'azienda dei trasporti Sita e i lavoratori foggiani". La FIM CISL regionale ha già sollevato il problema qualche mese fa alla Regione e all'azienda dei trasporti, ma si attendono ancora delle risposte. “Chiediamo di farsi capo di questa situazione e di provvedere nell'immediato a risolvere il problema”. Se non si troverà una soluzione al più presto, Fiore e i lavoratori, insieme ai sindacalisti, provvederanno a contattare qualche ditta privata per noleggiare un pullman per la tratta andata e ritorno da Melfi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori foggiani diretti a Melfi sul piede di guerra: l'abbonamento costa troppo!
FoggiaToday è in caricamento