rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia

Servizi a rischio, caro bollette si abbatte sui comuni pugliesi: sindaci spengono i monumenti simbolo per 30 minuti

Giovedì 10 febbraio le luci dei monumenti simbolo si spegneranno per trenta minuti contro il caro bollette, insostenibile, per famiglie, imprese ed enti locali. “Chiediamo al Governo di intervenire, non possiamo tagliare i servizi ai cittadini” l’appello del presidente nazionale dell’Anci, Antonio Decaro

Protesta simbolica dei comuni pugliesi contro il rincaro dei costi energetici, che avrà pesanti ripercussioni su famiglie, imprese ed enti locali, mettendo a rischio i servizi alle comunità. Anci chiede intervento urgente del Governo. Il presidente Anci Puglia Domenico Vitto, raccogliendo l’appello del presidente Antonio Decaro, ha chiesto a tutti i colleghi sindaci pugliesi di spegnere simbolicamente l’illuminazione di un edificio rappresentativo o di un luogo significativo per la propria comunità, domani Giovedì 10 febbraio alle ore 20, per 30 minuti. L’iniziativa dell’Anci esprime la protesta simbolica dei comuni italiani contro il rincaro dei costi energetici, che avrà pesanti ripercussioni su famiglie e imprese, già duramente provate dalla pandemia, ma anche sui bilanci degli enti locali, mettendo a rischio l’erogazione di servizi alle comunità. La questione va immediatamente affrontata e risolta dal Governo.

Giovedì 10 febbraio le luci dei monumenti simbolo si spegneranno per trenta minuti contro il caro bollette, insostenibile, per famiglie, imprese ed enti locali. “Chiediamo al Governo di intervenire, non possiamo tagliare i servizi ai cittadini” l’appello del presidente nazionale dell’Anci, Antonio Decaro.

Così il sindaco di San Severo, Francesco Miglio, che ha annunciato che per i rincari dell’energia elettrica la protesta simbolica si terrà in Piazza Incoronazione. “Condivido la protesta simbolica dell’Anci con i rincari previsti sono a rischio i servizi essenziali. Il rincaro delle bollette potrebbe ripercuotersi negativamente sui bilanci degli enti locali e di conseguenza, soprattutto, sulla possibilità di erogare con continuità i servizi pubblici ai cittadini. Per questo motivo simbolicamente tanti comuni spegneranno le luci di un edificio rappresentativo o di un luogo significativo per la comunità. San Severo spegnerà le luci di Piazza Incoronazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi a rischio, caro bollette si abbatte sui comuni pugliesi: sindaci spengono i monumenti simbolo per 30 minuti

FoggiaToday è in caricamento