rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Economia

Molisani pronti a volare da Foggia: “Il Gino Lisa qui si pubblicizza da solo”

Fiducioso il sindaco di Campobasso Roberto Gravina: "Il Foggia-Milano farà bei numeri"

A un’ora e un quarto di macchina dall’aeroporto Gino Lisa, anche Campobasso è pronta a volare da Foggia. Parola di Roberto Gravina, sindaco del capoluogo del Molise. Prima della presentazione della compagnia e delle rotte, aveva partecipato a una tavola rotonda sulle sinergie tra i territori nell’ambito dell’evento organizzato dal comitato Vola Gino Lisa il 29 aprile scorso.

Le sensazioni sono buone a meno di 100 chilometri da qui dopo l’annuncio dei collegamenti che saranno operati da Lumiwings a partire da settembre per Milano, Torino, Catania e Verona. “È evidente che l’aeroporto di Foggia, che diventa il più vicino, seppur con dei voli limitati, quelli che per il momento sono stati presentati, rappresenta indubbiamente una grossa opportunità, come tra l’altro era prevedibile e come avevo anche annunciato nel corso dell’evento del comitato Vola Gino Lisa - afferma oggi il primo cittadino - È indubbiamente una bella notizia”.

Il sindaco Roberto Gravina confida nello slot di Linate, che sarà oggetto di richiesta anche se Malpensa resta la prima opzione. Con la stazione ‘fuori uso’ e il cantiere sulla strada per arrivare a Pescara, è il momento giusto per arrivare in Puglia e prendere l’aereo.

Come l’hanno presa i suoi concittadini, c’è entusiasmo da quelle parti?

Assolutamente sì. L’unica preoccupazione che ci può essere è la strada, però, onestamente, come dico sempre, intanto partiamo, poi le cose si possono aggiustare.

Reputate le tratte annunciate utili?

La tratta Foggia-Milano è indubbiamente utile e credo farà bei numeri perché, per come siamo messi noi, raggiungiamo Milano dall’aeroporto di Pescara. Linate sarebbe veramente una svolta, però diciamo che la distanza Milano-Malpensa è più o meno stessa distanza che c’è con Orio al Serio. Comunque è positivo. Indubbiamente sono tratte ben calcolate.

A parte il comitato Vola Gino Lisa, ha avuto interlocuzioni con altri colleghi della Puglia o del Molise in merito all'aeroporto di Foggia?

No, al momento no.

Cosa pensa di poter fare il Comune di Campobasso per incentivare l’utilizzo dei voli?

A mio modo di vedere, l’incentivo più grande deriva dal fatto che noi in questo momento storico siamo abbastanza messi male, perché abbiamo la stazione ferroviaria che praticamente è chiusa per via dei lavori elettrificazione, mentre la tratta stradale che ci porta sulla costa per arrivare a Pescara è oggetto di lavori importanti di messa in sicurezza. Di sicuro, noi possiamo contribuire a pubblicizzare il Gino Lisa e questo glielo confermo, ma va da sé che si pubblicizzerà da solo, perché una volta che si sensibilizza buona parte dell’opinione pubblica attraverso i social network e una parte anche attraverso le agenzie, per la clientela un po’ più adulta, secondo me ci sono tutte le condizioni per far sviluppare il traffico.

Lei accennava alla strada, quali sarebbero le esigenze dei molisani?

Noi abbiamo un collegamento viario che non è proprio il massimo, però pare ci sia stato anche un impegno, almeno questo è quello che ha dichiarato l’assessore regionale - che non è della mia parte politica, quindi non voglio fare politica – e che il potenziamento della tratta di collegamento con Foggia sia stato già inserito tra gli interventi della Regione. Credo che anche questa sia una buona notizia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molisani pronti a volare da Foggia: “Il Gino Lisa qui si pubblicizza da solo”

FoggiaToday è in caricamento