Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Associazione dei comuni foggiani: progettisti incontrano sindaci e amministratori locali

Dopo il nuovo incontro con il consigliere delegato della Provincia di Foggia, Gaetano Cusenza, i progettisti stanno incontrando i sindaci e gli amministratori locali. Cresce il numero dei Comuni coinvolti

Sono già entrati nella fase progettuale i giovani laureati della provincia di Foggia partecipanti al corso, per “Animatore del Turismo Territoriale”, promosso dalla Provincia e dai Comuni che hanno deciso di dar vita all’Associazione dei Comuni Foggiani (ACF), ovvero un  “patto tra i Comuni per la promozione e lo sviluppo dei territori secondo le logiche dell’Organizzazione Territoriale”.

Dopo la prima fase di analisi documentale, come vuole la “Formazione Intervento”, la metodologia con la quale il professor Di Gregorio sta conducendo il corso, ora gli allievi sono impegnati nel lavoro di ricerca delle informazioni attraverso interviste e questionari. Lo stato dei lavori fino ad ora condotti, che riguardano cinque specifiche tematiche oggetto di analisi quali: la strutturazione dell’organizzazione del turismo nei Comuni associati;  la comunicazione nella nuova realtà ACF;  la strutturazione dell’organizzazione che si interessa dei finanziamenti nei Comuni associati;  i progetti di organizzazione e ottimizzazione della Via Francigena e della Via Micaelica.

“Mentre i Comuni, così come noi, stanno deliberando l’adesione all’associazione dei comuni foggiani – ha dichiarato il Consigliere Cusenza – insieme al professor Di Gregorio stiamo formando un gruppo di persone, che saranno poi di supporto ai Comuni stessi e al funzionamento dell’ACF, per lo sviluppo di programmi all’interno del territorio. Intervenendo su questi Comuni i giovani hanno avuto modo di evidenziare già le prime criticità, per le quali si produrranno anche alcune ipotesi migliorative; quello che è interessante è che si sta già sperimentando come lavorare assieme. Infatti, sia in Italia che in Europa si stanno sviluppando delle iniziative di associazioni che intendono assumere la leadership sul tema dei ‘Cammini’ e del Turismo più in generale, il nostro obiettivo è dar vita ad un’Associazione ben strutturata che sappia gestire, in autonomia, queste dinamiche che, per la Capitanata, rappresentano un’opportunità di sviluppo. Considerata l’importanza delle argomentazioni emerse, ho chiesto di allargare l’area di studio a tutti i Comuni della provincia di Foggia e non solo a quelli attraversati dalla Via Francigena”.

Nel suo intervento, il professor Di Gregorio, ha aggiunto: “Stiamo predisponendo un questionario che i giovani distribuiranno a tutti i Comuni del territorio, per avere una lettura più generale della situazione in essere e dell'organizzazione preposta a gestire il settore Turismo”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione dei comuni foggiani: progettisti incontrano sindaci e amministratori locali

FoggiaToday è in caricamento