Sospetti sull'Asp Zaccagnino, Pasqua (PD) ottiene la stabilizzazione senza concorso. M5S all'attacco

Interrogazione della consigliera regionale Rosa Barone. Tommaso Pasqua, dirigente dem, ha ottenuto il contratto a tempo indeterminato nell'Asp di San Nicandro Garganico senza previo concorso pubblico

Il 9 aprile 2019 la Consigliera Regionale del M5S Rosa Barone, in collaborazione con la Portavoce del M5S Marialuisa Faro e con gli attivisti del M5S di San Nicandro Garganico, ha depositato una interrogazione riguardo le modalità di assunzione e stabilizzazione del Dott. Tommaso Pasqua da parte dell’ ASP Zaccagnino. Pasqua è dirigente Pd, l'Asp Zaccagnino è guidata da Patrizia Lusi, anch'essa PD.
In particolare l’interrogazione è volta a verificare “ se la procedura posta in essere dall’asp Zaccagnino che ha condotto alla stabilizzazione del dott. Pasqua sia legittima”.

Così la narrazione dei fatti. "Premesso che, a seguito di apposita procedura ad evidenza pubblica, l’ASP Zaccagnino sita in Sannicandro Garganico disponeva l'assunzione a tempo determinato e parziale del dott. Tommaso Pasqua, primo classificato nella graduatoria di merito rassegnata dalla commissione preposta ed approvata con determinazione D.G. n.89/2014, attribuendo allo stesso la qualifica di Istruttore Direttivo ed assegnandogli le funzioni di Coordinatore Sociale della Comunità Alloggio nel rispetto dell'art.50 Regolamento Regionale n.4/2007, giusta determinazioni D.G. n.97/2014 e n.107/2014 ; in data 11.11.2014 veniva stipulato il contratto individuale di lavoro tra le parti , con inquadramento del dott. Pasqua nella categoria "D" - posizione economica "D.1" - del vigente sistema di classificazione del personale, di cui al CCNL del comparto Regioni Autonomie Locali sottoscritto il 31.03.1999; con deliberazione n.45 del 08.10.2015, il C.d.A. disponeva di autorizzare l'adeguamento del contratto di lavoro del dott. Pasqua, con incremento a 24 ore settimanali (part-time pari al 66,66%) a decorrere dal giorno 01.11.2015 e fino al 16.05.2016; con atto n .5 del 05/02/2016 il C.d.A. deliberava di prorogare la durata del contratto di lavoro del dott. Tommaso Pasqua per ulteriori mesi 16 (sedici) e precisamente fino al giorno 15.09.2017, proroga effettivamente disposta con determinazione D.G. n.34 del 16.03.2016, cui conseguiva la stipula del contratto individuale di lavoro sottoscritto in data 18/03/2016; con delibera C.d.A. n. l O del 06/03/2017 si disponeva di incrementare da 24 a 30 (part-time nella misura del 83,33%) le ore settimanali di servizio del coordinatore sociale, a decorrere dal giorno 01.04.201 7 e fino al 15.09.2017; con determina D.G. n. 90 del 29.09.2017, dopo l 'assegnazione delle necessarie risorse da parte del CdA con atto n.34 del 26.09.2017, veniva disposta l'ulteriore prosecuzione fino al 17.11.2017, limite massimo derivante dalle vigenti norme (art.20 d.lgs. n.75/2017), data nella quale il rapporto di lavoro è effettivamente cessato; vista l 'istanza del dott. Pasqua volta ad ottenere la stabilizzazione, l’ASP Zaccagnino con nota prot.n.563 del 19.04.2018 ha chiesto parere a codesta Regione; la Direzione regionale interpellata ha dato riscontro alla richiesta, evidenziando che: in virtù dell'autonomia statutaria, patrimoniale , contabile, gestionale e tecnica, riconosciuta alle ASP dall'art.15 L.R. n.15/2004, è possibile "autonomamente individuare come proficuo il percorso declinato nella circolare del Ministero per  la semplificazione e la PA n.2/2017"; tale strumento finalizzato al superamento del precariato e alla valorizzazione dell'esperienza professionale risulta attuabile ove "l'amministrazione interessata ne ravvisi l'opportunità", e pertanto non appaiono sufficientemente chiare le ragioni attivabili dal dipendente nelle opportune sedi giudiziarie;al fine di procedere all’assunzione del dott. Pasqua, mancando lo specifico professionale nella dotazione organica dell’azienda, con deliberazione n. 33 del 22.10.2018 l’ASP ha approvato la programmazione triennale del fabbisogno del personale, disponendo la copertura del posto di Responsabile I Settore Segreteria e Assistenza mediante procedura di stabilizzazione; con determinazione del DG 23.1.2019 si è quindi proceduto ad autorizzare la stabilizzazione del dott. Pasqua e la conseguente sottoscrizione del contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Ora, considerato che: ex art. 20 L. 75/2017 “Le amministrazioni, al fine di superare il precariato, ridurre il ricorso ai contratti a termine e valorizzare la professionalita' acquisita dal personale con rapporto di lavoro a tempo determinato, possono, nel triennio 2018-2020, in coerenza con il piano triennale dei fabbisogni di cui all'articolo 6, comma 2, e con l'indicazione della relativa copertura finanziaria, assumere a tempo indeterminato personale non dirigenziale che possegga tutti i seguenti requisiti: a) risulti in servizio successivamente alla data di entrata in vigore della legge n. 124 del 2015 con contratti a tempo determinato presso l'amministrazione che procede all'assunzione o, in caso di amministrazioni comunali che esercitino funzioni in forma associata, anche presso le amministrazioni con servizi associati; b) sia stato reclutato a tempo determinato, in relazione alle medesime attivita' svolte, con procedure concorsuali anche espletate presso amministrazioni pubbliche diverse da quella che procede all'assunzione; c) abbia maturato, al 31 dicembre 2017, alle dipendenze dell'amministrazione di cui alla lettera a) che procede all'assunzione, almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni”, sì che la norma presuppone l’identità tra le mansioni riferite al rapporto a tempo determinato ( ed ancor prima alla procedura concorsuale di reclutamento) e posto ricoperto a valle della stabilizzazione; ex art. 34 LR 15/2004 “I requisiti e le modalità di assunzione del personale sono determinati dal regolamento di cui all'articolo 35 assicurando idonee procedure selettive e di pubblicizzazione nel rispetto delle norme vigenti in materia di assunzione nel pubblico impiego” sì che il regolamento di organizzazione e contabilità e le relative modifiche devono essere sottoposti alle procedure di controllo regionale; pertanto la Regione Puglia ben può verificare la correttezza dell’operato dell’ASP con riferimento alla nuova programmazione del fabbisogno ed all’assunzione del dott. Pasqua.

Per tutto quanto premesso e considerato, Barone interroga l'assessore competente per sapere: se ritenga legittima la procedura posta in essere dall’ASP Zaccagnino che ha condotto alla stabilizzazione del dott. Pasqua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Cerignola: spara e uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si toglie la vita

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Quel piano 'bomba' per uccidere 'Fic Secc': ieri l'omicidio a colpi di fucile dell'erede di Romito, stub e perquisizioni

  • Bomba in vicolo Ciancarella, a Foggia: colpita la friggitoria 'Poseidon', malore per un residente

Torna su
FoggiaToday è in caricamento