menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buone notizie in Am Service a Foggia: sei archivisti della partecipata del Comune passano a tempo pieno

Trovano così piena soddisfazione e dignità lavorativa le sei unità che dal 2001, attraverso varie vicissitudini e periodi di sospensione, hanno permesso al Comune di Foggia di recuperare gli archivi storici e di deposito

Lo scorso 15 dicembre, su indicazione del sindaco di Foggia, Franco Landella, il Cdm di Am Service Srl, nelle persone del presidente Alfonso Buono, del vicepresidente Antonio Citro e della consigliera Anna Maria De Martino, ha deliberato di portare a tempo pieno i sei dipendenti archivisti della partecipata del Comune di Foggia. 

Un ulteriore tassello voluto dall'Amministrazione comunale che completa il percorso di stabilizzazione dei dipendenti dell’ente disposto dal Consiglio comunale e che ha trovato immediato riscontro da parte del Consiglio di amministrazione di Am Service, che già aveva in programma tale operazione e che ha subito reperito le risorse necessarie.

Trovano così piena soddisfazione e dignità lavorativa le sei unità che dal 2001, attraverso varie vicissitudini e periodi di sospensione, hanno permesso al Comune di Foggia di recuperare gli archivi storici e di deposito, destinati ormai alla scomparsa per le malsane condizioni di conservazione. Documenti di rilevanza storica eccezionale perché ripercorrono la vita amministrativa e politica della città.

Va inoltre sottolineato che la pandemia in corso non ha fermato i lavoratori dell'azienda partecipata che, pur continuando il mantenimento degli archivi, hanno creato un front-office all’ingresso del Comune di Foggia dove recepire, in condizioni particolarmente difficili in considerazione dello stato emergenziale conseguente al Covid-19, le domande dell’utenza. In questo modo si evitano assembramenti negli uffici e negli spazi comunali, con un lavoro senza limiti di orario o di mansioni, che hanno consentito ai lavoratori di guadagnarsi le lodi del sindaco Landella e di dirigenti e funzionari comunali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento