Economia Centro - Cattedrale / Via San Domenico

Pallet come panchine per trasformare un parcheggio in centro di aggregazione

Iole Stanziale, Alex De Muzio, Gaia Vicentelli e Renato Gaita vincono la sezione 2 di 'Architetture per Foggia'

Il progetto del pallet

Per la sezione 2 del concorso 'Architetture per Foggia', si aggiudicano il primo posto gli architetti Iole Stanziale, Alex De Muzio,  Gaia Vicentelli e Renato Gaita. Foggiani, giovanissimi (a riprova di come i giovani siano particolarmente sensibili al destino del quartiere storico di Foggia) ed interviene su uno slargo racchiuso tra via Arrigoni, via San Domenico e Vico Arco Contini, alle spalle della chiesa di San Domenico, nella parte più a Nord Est del centro storico.

Si tratta di un vuoto urbano, dalla forma quasi trapezoidale, generato dalle azioni di bombardamento che Foggia subì durante la prima guerra mondiale, interessato anche dalla presenza di alcuni spazi ipogei e prossimo ad alcuni importanti riferimenti culturali della città come il Teatro Giordano e Piazza Cesare Battisti. Ad oggi è utilizzato come parcheggio di autovetture, nulla di più.

Sono state alcune manifestazioni culturali come Libando e Artisti di Strada a far emergere le potenzialità di socializzazione racchiuse in questo angolo di Foggia. E, nell'idea dei giovani architetti, si scopre centro di aggregazione, anche alternativo se vogliamo, attraverso l'utilizzo di pedane (come si vede dalle tavole) che diventano altrettante ‘panchine’. "Crea connessione con il centro storico e aumenta la vivibilità della piazza" le motivazioni poste a base della scelta di conferire al progetto il podio.

Idee progettuali, appunto, in mostra per una settimana nella gallery allestita al piano terra della sede della Fondazione dei Monti Uniti. Vi piacciono

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallet come panchine per trasformare un parcheggio in centro di aggregazione

FoggiaToday è in caricamento