Tornano a nuova vita i vecchi mulini Casillo, giovani imprenditori lanciano la sfida: ecco cosa sorgerà ad Apricena

Rigenerare le vecchie aree urbane e produttive degradate e dare nuovo sviluppo al territorio. E’ questo il duplice obiettivo che si pone l’intervento proposto all’Amministrazione comunale dalla Fit Invest srl. Parla Pasquale Galullo

Rigenerare le vecchie aree urbane e produttive degradate e dare nuovo sviluppo al territorio. E’ questo il duplice obiettivo che si pone l’intervento proposto all’Amministrazione comunale di Apricena da un gruppo di “intraprendenti giovani locali”. Così li definisce Pasquale Galullo, rappresentante – assieme ad altri soci- della Fit Invest srl, che ha depositato un progetto di recupero e riqualificazione dell’area ex  mulino Casillo di via Italia, che si estende per circa 11 ettari. La proposta si propone di realizzare in quell’area due strutture commerciali, una food (Eurospin) e una no food, con annessa sistemazione urbana del contesto circostante (aree verdi attrezzate, parcheggi), che in parte sarà ceduta al pubblico uso.

Il progetto si inserisce nella legge sulla Rigenerazione urbana 21/08 della Regione Puglia, che promuove la riqualificazione di porzione di città e delle condizioni urbanistiche, abitative, socio-economiche, ambientali e culturali degli insediamenti umani; i principali ambiti d’intervento sono i contesti urbani periferici e marginali interessati da carenza di attrezzature e servizi, degrado degli edifici e degli spazi aperti e processi di esclusione sociale.

In questa ottica, si inserisce la proposta della Fit Invest srl ad Apricena. Attualmente l’area è costituita da un impianto produttivo-commerciale preesistente dai primi anni settanta del secolo precedente, attualmente dismesso e caratterizzato da un forte degrado urbanistico, igienico-sanitario e, di riflesso, di tipo sociale per l’intero comparto urbano.

“Ne abbiamo già parlato col sindaco Potenza, che è assolutamente favorevole all’intervento” dichiara su queste colonne Galullo. “La procedura amministrativa prevede ora l’adozione in consiglio comunale della proposta e, successivamente, l’indizione di una conferenza di servizi che porterà al rilascio delle necessarie autorizzazioni per la realizzazione dell’opera, che porterà notevoli benefici riassumibili nel netto miglioramento delle condizioni socio-economiche ed ambientali dell’area: infatti – continua l’imprenditore apricenese-, oltre alle ricadute in termini economici, nel medio e lungo periodo, vi sono quelli occupazionali, di indotto diretto e indiretto. La localizzazione dell’intervento costituisce, inoltre, un tassello definitivo per la riqualificazione dell’intero comparto urbano di accesso ad Apricena dalla SS 89”.

“Le iniziative che apportano benefici al territorio e alla collettività sono sempre da accogliere, specialmente in un periodo particolare come quello che stiamo attraversando e questo è tanto più vero se a proporsi è una società giovane composta da giovani che investe sul nostro desolato territorio” conclude Galullo, che auspica tempi brevi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Incidente mortale: comunità in lacrime per Simone, il bambino deceduto nel terribile impatto tra due auto sulla A14

Torna su
FoggiaToday è in caricamento