Il comune di Candela approva il bilancio di previsione 2013

Due gli obiettivi: calmierare il mercato degli affitti e rispondere alle esigenze delle famiglie in difficoltà

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il consiglio comunale di Candela, ha approvato sabato scorso, il bilancio di previsione relativo all' esercizio 2013, nonostante la paradossale situazione in cui i comuni italiani sono stati costretti ad operare, subendo le mutevoli scelte di politica economica operate dal Governo Centrale, che hanno determinato lo slittamento dell'approvazione dei bilanci previsionali a fine anno.

"Nonostante mille difficoltà, la nostra Amministrazione, attraverso una attenta politica di monitoraggio e razionalizzazione delle entrate e delle uscite, ha approvato un bilancio che non sacrifica o diminuisce i servizi comunali, prevedendo, nel contempo, apposite poste di bilancio per sostenere le famiglie più in difficoltà" questo il commento dell' Assessore con delega al Bilancio Pasquale Capocasale; "La scelta operata dall'Amministrazione Comunale di mantenere il regime della T.A.R.S.U., dopo l'entrata in vigore del D.L. 102 del 31.08.2013. , non passando a quello della T.A.R.E.S. si è rivelata vincente; l'introduzione della T.A.R.E.S. (per come è strutturato questo tributo) avrebbe comportato, per tutti i cittadini, aumenti ingentissimi, dovendo l'Ente reperire risorse per la copertura totale del servizio; con l'adozione del D.L. n.102, invece, si sono apportati piccoli aggiustamenti, dettati dalla legislazione nazionale, eccezion fatta per il prelievo di 30 centesimi/mq da parte dello Stato, sul quale ovviamente non si è potuti intervenire".

Sulla prima casa non ci sarà nessuna rata I.M.U. da pagare a dicembre, avendo il Comune di Candela mantenuto l'aliquota standard allo 0,40%, a differenza di altri comuni che saranno costretti a tassare i propri cittadini, per far quadrare i bilanci;

Per favorire l'occupazione degli immobili esistenti e calmierare il mercato degli affitti, sono state previste delle agevolazioni sull'aliquota I.M.U. per le seconde case. Attenzione massima, da parte dell'Amministrazione Comunale, nel tutelare i lavoratori disoccupati e le famiglie in difficoltà. L'istituzione in bilancio, di un Fondo Speciale, permetterà di erogare aiuti alle famiglie, seguendo criteri che saranno approvati con apposito decreto deliberativo, mentre un' ulteriore dotazione finanziaria, permetterà l'attivazione di Borse Lavoro da destinare a soggetti inoccupati con basso reddito.

Fondi stanziati anche per l'acquisto di un nuovo Scuolabus, che garantirà, ai giovani passeggeri standard di sicurezza e confort maggiori e un ricco programma di opere pubbliche,in cui spicca tra tutte, la realizzazione di un Terminal Bus Intermodale lungo la Strada Provinciale 99, in prossimità del casello autostradale della Napoli-Canosa. In un anno, in cui la crisi economica sta toccando il suo apice, lo sforzo per non far aumentare in modo insostenibile la pressione fiscale è stato ancora maggiore, il risultato ottenuto assume pertanto ancora più rilevanza, anche in considerazione del fatto che, a partire dal 01.01.2013 il Comune di Candela (come tutti i Comuni sotto ai 5.000 abitanti), è stato assoggettato agli stringenti vincoli imposti dal Patto di Stabilità.

Aggiunge il sindaco Nicola Gatta "tutti i servizi comunali sono stati mantenuti, ed in alcuni casi addirittura potenziati, senza aumenti a carico dei contribuenti. Esprimiamo pertanto la nostra soddisfazione per aver centrato anche quest'anno l'obbiettivo di aver tutelato i nostri concittadini, riservando un 'attenzione particolare alle fasce più deboli della popolazione".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento