I foggiani scelgono i commercianti che si ribellano al pizzo: “Pago chi non paga”

In tanti hanno firmato il manifesto del consumo critico su iniziativa dell'associazione antiracket 'Giovanni Panunzio', Libera e Buon Samaritano

Il gazebo antiracket

“Pago chi non paga”. In tanti ieri pomeriggio hanno visitato il gazebo allestito dall’associazione Antiracket ‘Giovanni Panunzio’, insieme a Libera e Buon Samaritano, per firmare il manifesto con il quale ciascuno si è impegnato a premiare gli esercenti iscritti all’associazione antiracket ‘Giovanni Panunzio’ che non pagano il pizzo. Iniziativa denominata “consumo critico”, alla quale seguiranno le adesioni dei commercianti.

Cristina Cucci si è detta soddisfatta dell’iniziativa, confermando la volontà della cittadinanza di voler contribuire a sconfiggere il racket dell’usura e dell’estorsioni: “Qualcuno è venuto a cercarci, c’è chi si è fermato dopo aver capito l’importanza dell’iniziativa, chi invece ha evitato”. Il presidente dell’associazione foggiana antiracket ha aggiunto: “A noi interessa svegliare le coscienze e sensibilizzare i cittadini rispetto al tema del pizzo: questo ieri è stato fatto”: E concluso: “Come associazione, con Libera e Buon Samaritano, ci stiamo impegnando e aspettiamo che la parte buona della città faccia lo stesso. L’unione, si sa, fa la forza”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Omicidio a Cerignola: almeno 11 colpi d'arma da fuoco, così è stato ucciso Cataldo Cirulli detto 'Dino Str'ppen'

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • San Severo, esplosione nella fabbrica di fuochi Del Vicario: c'è un ferito. Il sindaco: "Preghiamo per Luciano"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento