Anagrafe delle opere incompiute shock: 18 sono della provincia di Foggia

Dai Monti Dauni al Gargano, ecco l'elenco dei progetti sulla carta o cantieri perenni, lavori per i quali sono stati stanziati fondi "a sei zeri". L'elenco è stato pubblicato dalla Regione Puglia - Osservatorio Contratti Pubblici

Cantiere (Immagine di repertorio)

Sono 18 le opere pubbliche incompiute in provincia di Foggia. L’elenco-anagrafe è stato reso noto dal responsabile del servizio Lavori Pubblici della Puglia-Osservatorio Contratti Pubblici, il dott. Alessandro Lofano, lo scorso 30 giugno.

Opere incompiute, progetti sulla carta o cantieri perenni. Tutto sotto i nostri occhi. Lavori per i quali sono stati stanziati fondi “a sei zeri” (e anche più) e per quali mancano pochi spiccioli (rispetto al totale dei costi) per la loro ultimazione e relativa fruizione. Ora tutte queste “incompiute” sono confluite nel registro anagrafe della Regione, pubblicato lo scorso 30 giugno.

Un registro che “ha la finalità di coordinare a livello informativo e statistico, i dati sulle opere pubbliche incompiute in possesso delle amministrazioni statali, regionali e locali, così da attivare uno strumento conoscitivo volto ad individuare, in modo razionale ed efficiente, le soluzioni ottimali per l’utilizzo di tali opere attraverso il completamento ovvero il riutilizzo ridimensionato delle stesse, anche con diversa destinazione rispetto a quella originariamente prevista”.

LA TABELLA: ANAGRAFE OPERE INCOMPIUTE-2

La prima “incompiuta” della provincia di Foggia è il Carcere Mandamentale di Apricena. Totale intervento pari ad 1 milione e 500mila euro, importo oneri per l’ultimazione di lavori 100mila: realizzato il 93% del lavoro, la struttura non è ancora fruibile.

Di diversa natura è l’incompiuta di Biccari: si tratta dei lavori relativi alle sistemazioni fluviali del bacino del Candelaro (ponte sul canale Vallone dell’Olmo), un intervento per complessivi 600mila euro, al momento realizzato per l’80%. Insieme a questo fascicolo, nell’anagrafe regionale vi è anche quello relativo ai lavori di realizzazione di Infrastrutturazione Primaria Insula D4, lavoro per complessivi  1.466.739 euro, realizzati per il 49,55% e con un oneri di per l’ultimazione di lavori pari a 480.000 euro.

Scorrendo l’elenco, il Comune di Torremaggiore figura con due diversi casi: in quello relativo ai lavori di recupero dell’edificio dell’ex Pretura in piazza Gramsci (intervento per oltre 600mila euro e fermo al 18% dello stato avanzamento lavori), e quello relativo ai lavori di costruzione di 12 aule della scuola Media P. Pio di Viale di Vittorio per complessivi 388mila euro.

Fermi al palo anche due progetti del comune di Casalvecchio di Puglia. Si tratta della costruzione Museo della Civiltà Contadina (intervento per 230mila euro e un milione di euro per oneri per l’ultimazione di lavori) e quello relativo alla Casa di riposo per anziani, intervento al momento realizzato per il 7% con 261mila euro e due milioni di euro per oneri per l’ultimazione di lavori. Stessa cosa anche a Castelluccio Valmaggiore dove si attende l’esito di un progetto generale di completamento di una Casa di riposo per anziani, intervento per complessivi 3 milioni di euro.

In lista d’attesa anche i lavori di ammodernamento ed adeguamento della struttura ricettiva alberghiera "Monti Dauni Meridionali" e quelli di adeguamento e completamento del Convento Santa Maria del Bosco, entrambi a Panni. Entrambe le strutture non sono fruibili e richiedono oneri per l’ultimazione di lavori relativamente a 1.500.000 euro e 210.000. Nello stesso comune, sono in stand-by anche i lavori di completamento della Palestra Polifunzionale - Palazzetto dello Sport, non ancora fruibile dalla cittadinanza, il cui intervento totale ammonta a 820mila euro.

Non diversa è la situazione di Bovino, dove due importanti progetti sono in attesa di tempi migliori. Si tratta della residenza assistenziale sanitaria via Martiri di Marzabotto (adeguamento funzionale di una ex scuola media) e dei lavori di riqualificazione, rigenerazione e valorizzazione dell'area Palazzo degli Uffici di via Capodimonte all'interno del centro storico. Per le due progettualità, il totale dell’intervento è stato di 3.100.000 euro e 390.000.

La situazione non cambia spostandosi sul Gargano, dove figurano altri sei progetti in attesa di essere ultimati. Quattro riguardano la città di Manfredonia, due quella di Vieste. Alla città del Golfo si fa riferimento per quanto riguarda i lavori dell’impianto sportivo polivalente in località Scaloria (1° stralcio, intervento per 1.032.913 euro e circa 2.500.000 euro per completamento lavori) e per la realizzazione e di altri impianti sportivi nella stessa località (€ 960.606,00).

Ancora, si fa riferimento all’affidamento della concessione di progettazione, costruzione e gestione di un Impianto Natatorio (1.800.080 euro e altri 2.400.000 per fine lavori) e per la realizzazione della strada di collegamento via G. Di Vittorio con Lungomare del Sole attraverso un cavalcavia sulla ferrovia Foggia-Manfredonia (568.103 euro più altri 950.000 per ultimare i lavori).

Due le incompiute di Vieste. Si tratta dei lavori di costruzione nuovi tronchi di fognatura nera e risanamento di alcuni esistenti nella zona nord del centro abitato (€ 1.282.533) e i lavori di costruzione piscina coperta comunale per 1.263.060 euro e altri 995mila per ultimare.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento