Economia Corso del Mezzogiorno

Amica: la Corte d’Appello di Bari dice “Sì” all'amministrazione straordinaria

Vessata da una debitoria di 50 mln di euro, l'azienda di igiene urbana è salva e beneficerà dei vantaggi della Legge Prodi Bis per le grandi imprese a procedere al risanamento aziendale

L’Amica èstata ammessa a procedere all’amministrazione straordinaria. Pasquale Santamaria, liquidatore dell'azienda di igiene urbana, comunica che "è stato notificato il dispositivo con il quale la Corte d'Appello di Bari ha accolto il reclamo dell'Amica e ha trasmesso gli atti al Tribunale di Foggia per la pronuncia relativa alla dichiarazione dello stato di insolvenza della Società"

L'azienda di igiene urbana, vessata da una debitoria di 50 milioni di euro, è salva perché può beneficiare dei vantaggi della Legge Prodi Bis per le grandi imprese a procedere  - sotto lo stretto controllo del Ministero – al risanamento aziendale.

Ad influenzare positivamente sulla causa Amica sarebbe stato il parere favorevole espresso dal Ministero dello Sviluppo lo scorso mese di agosto.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amica: la Corte d’Appello di Bari dice “Sì” all'amministrazione straordinaria

FoggiaToday è in caricamento