Economia

Prime assunzioni in Amiu dopo dieci anni: 25 operatori ecologici stabilizzati a Foggia

La loro esperienza professionale era iniziata il 2 novembre 2022 con la nascita di un rapporto di lavoro a tempo determinato, part-time, nelle more della definizione del contratto di servizio tra Amiu Puglia e Comune di Foggia

Con un sorriso pieno di soddisfazione 25 operatori ecologici di Amiu Puglia hanno firmato presso la sede dell’Unità Operativa di Foggia, il contratto a tempo indeterminato a decorrere da oggi 1° aprile.  
La loro esperienza professionale era iniziata il 2 novembre 2022 con la nascita di un rapporto di lavoro a tempo determinato, part-time, nelle more della definizione del contratto di servizio tra Amiu Puglia e Comune di Foggia. 

Sta per concludersi una settimana che ha un valore storico per la nostra azienda: dopo l’apertura del Centro Comunale di Raccolta, oggi 25 giovani foggiani sono entrati a far parte, a tempo indeterminato, della squadra di Amiu Puglia. Non nascondo la mia emozione perché, passo dopo passo, vedo la realizzazione delle prime progettualità individuate nel Piano Industriale, vedo una città più pulita e penso che siano risultati straordinari merito dell’impegno di tutti i lavoratori di Amiu e dell’intera Città”. Sono le parole del Presidente, Paolo Pate, rivolte ai 25 operatori ecologici che hanno operato dimostrando, nel corso di questi mesi, spirito di appartenenza e dedizione all’Azienda: “Continuate così, sempre! Dovete sentirvi orgogliosi di lavorare per rendere Foggia più decorosa ed accogliente”, continua Paolo Pate.  

Presente alla firma dei contratti anche la Consigliera di Amministrazione, Caterina Cavallo: “Sono le prime assunzioni dalla nascita di Amiu Puglia avvenuta dieci anni fa. Sono certa che in questo nuovo corso, tutto improntato sull’efficienza organizzativa, ci saranno ulteriori sbocchi occupazionali per un territorio che ha fortemente bisogno di lavoro”, spiega la Consigliera.  

Le 25 risorse umane, di cui 9 donne, sono destinate a diverse attività: dallo spazzamento meccanico a quello manuale, dalla raccolta differenziata a quella tradizionale. Nel febbraio scorso la Società, a seguito di esigenze tecnico-organizzative, aveva ritenuto di dover trasformare l’originario contratto part-time a tempo pieno, 38 ore settimanali. Ad oggi l’organico dell’Unità Operativa di Foggia è di 268 unità.

All’augurio del Presidente e della Consigliera si associa quello del Direttore Generale, Antonello Antonicelli: “Il 2 novembre scorso abbiamo fatto un accordo reciproco e io sono felice nel sapere che è stato rispettato. Stavamo vivendo un momento aziendale caratterizzato da criticità nel servizio di raccolta e vi ho chiesto il massimo impegno che ho potuto constatare, giorno dopo giorno, sul campo”, afferma il Direttore Generale.

Unanime il messaggio rivolto ai lavoratori dal Consiglio di Amministrazione e dalla Direzione: la firma del contratto a tempo indeterminato è stata la naturale conseguenza di un lavoro sinergico e laborioso svolto in questi mesi, incessantemente, con la Commissione Straordinaria per l’individuazione, sulla base della cornice dettata dal Piano Industriale, di un cronoprogramma di azioni con le risorse destinate ad ogni singolo servizio.

Siamo fortemente determinati a cambiare lo stato delle cose. Il nostro è un lavoro a stretto contatto con l’utente. Per questo vi chiedo, come prima regola, di avere con i cittadini un rapporto cordiale e corretto”, conclude il Direttore Generale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prime assunzioni in Amiu dopo dieci anni: 25 operatori ecologici stabilizzati a Foggia
FoggiaToday è in caricamento