Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia Faeto / Viale Manfredi, 1

Amgas: procedure e numeri di “pronto intervento”, 904 richieste nel 2013

727 senza riscontro di allarme, 177 con effettuazione di intervento. Ecco le procedure e i numeri del servizio di “pronto intervento”

Amgas SpA gestisce la rete di distribuzione del gas metano della città di Foggia, curandone la sicurezza. Ciò avviene secondo le norme emanate dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e Servizi Idrici (A.E.E.G.S.I.) che prevedono, tra le altre attività, l’ispezione annuale di almeno il 30% della rete interrata (circa 70 km l’anno) e la risposta alle segnalazioni dell’utenza attraverso il servizio del “pronto intervento”.

Gli impianti di proprietà di Amgas SpA comprendono reti e tubi fino ai contatori; ma, in caso di segnalazione di anomalie, i tecnici della società sono tenuti ad intervenire anche se la causa dell’allarme risiede nell’impianto interno, a valle del contatore, di proprietà e competenza dei singoli utenti.

Il servizio di “pronto intervento” è garantito ‘24 ore su 24’ per 365 giorni l’anno, attraverso la disponibilità di un numero dedicato (0881/721414) pubblicizzato su sito aziendale, cabine presenti in città, bollette, elenchi del telefono, ecc.. Al numero risponde sempre un operatore fisicamente presente in viale Manfredi, il quale deve rispondere entro 120 secondi.

La squadra di intervento è composta da almeno 2 dipendenti Amgas per turno, di 8 ore ciascuno, ed ha 60 minuti per giungere sul luogo della richiesta di intervento. Tutte le comunicazioni telefoniche sono registrate su un centralino, i cui dati sono immodificabili e posti a disposizione per 5 anni di A.E.E.G.S.I. e Guardia di Finanza, per ogni possibile controllo.

La squadra di intervento dispone di un furgone dotato di tutte le apparecchiature e gli strumenti per interventi di emergenza; è sempre raggiungibile via radio oltre che telefonicamente. Le procedure aziendali, conformi a quelle dell’Autorità, prevedono che gli operatori

  • si rechino sul luogo di intervento
  • contattino, se possibile, l’utente che ha fatto richiesta di intervento
  • avviino le attività per individuare le cause che hanno generato la segnalazione
  • adottino le misure per la messa in sicurezza dell’impianto
  • valutino la gravità dell’intervento
  • attivino l’intervento di propri superiori e/o di operatori di altri servizi
  • redigano specifico rapporto .

Nel caso di fughe gli operatori provvedono all’individuazione della causa anche attraverso strumenti di rilevazioni gas, quali il metanometro, in grado di rilevare la presenza di gas metano nell’aria già a partire da una concentrazione di 10 parti su milione (ppm), grandemente al di sotto della soglia del rischio di esplosione pari a 44.000 ppm.

Nel 2013, Amgas ha ricevuto 904 richieste di intervento: 727 senza riscontro di allarme, 177 con effettuazione di intervento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amgas: procedure e numeri di “pronto intervento”, 904 richieste nel 2013

FoggiaToday è in caricamento