Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia

Amgas è stata risanata. Russo e Mongelli: “Alla conquista del nuovo mercato del gas”

L'amministratore unico della società e il sindaco Mongelli tracciano il bilancio del quadriennio 2010-13. La gestione dell'Ambito Foggia 2, delle reti di 36 Comuni della Capitanata, sarà assegnata con gara pubblica.

“Amgas S.p.A. è, oggi, una società risanata e può affrontare da protagonista la sfida della nuova organizzazione provinciale della distribuzione del gas”. L’amministratore unico della società del Comune di Foggia, Massimo Russo, ha sintetizzato così gli oltre 4 anni di “positiva attività svolta con l’obiettivo di risanare la situazione finanziaria e riorganizzare le aziende del Gruppo e i servizi offerti”. Lo ha fatto introducendo la conferenza stampa di presentazione del bilancio di esercizio del 2013 di Amgas S.p.A. e AM Service S.r.l. – approvati entrambi con utili, rispettivamente, per 493.545 euro e 2.076 euro – a cui hanno partecipato il sindaco di Foggia Gianni Mongelli e il direttore di Amgas S.p.A. Marcello Iafelice.

All’inizio della gestione Russo “il Gruppo Amgas aveva una massa passiva di circa 47 milioni di euro, superiore addirittura a quella della fallita Amica S.p.A. e quasi il doppio di quella dell’Ataf S.p.A.”; oggi “presentiamo un bilancio annuale e pluriennale positivo sotto il profilo finanziario, patrimoniale e gestionale”. Risultato ottenuto “anche, ma non solo, grazie alla vendita dell’80% di Amgas Blu S.pA.”, che ha generato un introito di 11,2 milioni di euro e ha consentito di coprire soltanto il 25% della massa debitoria complessiva. Una cessione “risultata oggettivamente tra le migliori operazioni economiche compiute in questo settore nel periodo 2008-2012 sul territorio nazionale”.

“Abbiamo sfoltito le società partecipate, riducendo il numero degli amministratori da 8 a 1 – ha proseguito Massimo Russo – e riorganizzato il servizio pubblico gestito ottenendo una più elevata qualità, nonostante la riduzione del personale”. Risultato, quest’ultimo, colto “grazie alla capacità della direzione aziendale, alla disponibilità delle organizzazioni sindacali ed alla professionalità di tutti i dipendenti”. Anche AM Service S.r.l., nata dalla fusione di due società del Gruppo (AmgasRosso e AmgasViola), “è oggi una società in perfetto equilibrio, che produce un minimo utile, attesa la sua natura di società strumentale al Comune di Foggia, oltre ad aver ridotto la massa debitoria a livelli fisiologici”.

AMGAS, scheda sintesi dati finanziari e operativi

“Nel 2009 il Comune era sull'orlo di un baratro e Amgas S.p.A. subiva il pignoramento di tutto il suo patrimonio – ha ricordato il sindaco Gianni Mongelli – oggi il Comune è definitivamente fuori dal pericolo di un dissesto finanziario, mentre Amgas S.p.A. può diventare protagonista del nuovo mercato nella gestione delle reti gas. La certificazione del risanamento aziendale ci consente di affermare con orgoglio che è stato centrato l'obiettivo strategico che avevo posto ad inizio mandato a me stesso, alla maggioranza di governo e all'amministratore della società. Per questo, ringrazio a nome della città tutti quanti hanno partecipato e contribuito a raggiungere un risultato che ci consente di guardare con fiducia al futuro”.

In futuro, la gestione dell’Ambito Foggia 2, cioè delle reti di 36 Comuni della Capitanata (Foggia compresa), sarà assegnata con gara pubblica. Gara in cui “Amgas S.p.A. cercherà di svolgere un ruolo centrale, a seguito dell’indicazione unanime in tal senso ricevuta dal Consiglio comunale. Tutto ciò, ovviamente, dopo aver realizzato le necessarie alleanze societarie”. “Abbiamo operato con impegno, entusiasmo e fiducia, evitando annunci roboanti e concentrandoci sull’azione – ha concluso Massimo Russo – I risultati ottenuti a vantaggio della comunità ci ricompensano e ci inorgogliscono”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amgas è stata risanata. Russo e Mongelli: “Alla conquista del nuovo mercato del gas”

FoggiaToday è in caricamento