Amgas SpA chiude il 2011 con un utile di 1,6 milioni

Russo: “Il risanamento produce i primi risultati positivi” Mongelli: “Esito di competenza tecnica e coesione aziendale”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il bilancio 2011 di Amgas SpA chiude con un utile di 1,6 milioni grazie ai positivi effetti economici della cessione dell’80% delle quote di AmgasBlu SpA, società di vendita gas, e del conseguito equilibrio dei costi di gestione corrente, che ha reso positivo anche il margine operativo lordo (MOL) e aperto positive prospettive per il futuro aziendale.

 

Il documento è stato approvato il 18 maggio dal sindaco, in qualità di rappresentante del socio unico Comune di Foggia, sulla scorta dei positivi pareri tanto del Collegio dei Sindaci che della società di certificazione Ria & Partners.

 

Fondamentale per l’azione di risanamento è stato neutralizzare il disequilibrio finanziario nei confronti di fornitori e banche, grazie agli accordi omologati dal Tribunale e fino ad oggi puntualmente onorati secondo piani di pagamento concordati.

A garanzia dei creditori, peraltro, dovrà essere destinato anche l’utile ottenuto nell’esercizio, dal momento che l’esistenza stessa di Amgas SpA dipende dal rigoroso rispetto degli impegni assunti e dalla piena attuazione del piano di risanamento.

 

Una consapevolezza diffusa anche tra i lavoratori – mai venuti meno ai doveri d’ufficio, eseguiti rispettando appieno gli standard di qualità certificati - che hanno condiviso il blocco del turn-over e la rivisitazione della contrattazione aziendale.

 

Per il futuro, Amgas SpA concentrerà le proprie energie all’attuazione del proprio compito istituzionale: la distribuzione del gas, coincidente con la gestione della rete di tubazioni e l’attuazione del servizio di manutenzione e sicurezza. Ciò sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio Comunale nel giugno 2011 in materia di riorganizzazione dei servizi pubblici,.

 

“I positivi risultati fin qui conseguiti sono parte integrante del complesso piano di risanamento attivato – commenta l’amministratore unico Massimo Russo – la cui puntuale attuazione consentirà alla società di prepararsi al meglio alle innovazioni di scenario economico e operativo determinate nel 2015 dalle gare nazionali previste per il servizio della distribuzione gas”.

 

“Dopo 3 anni di lavoro serrato da parte degli amministratori, dei dirigenti e dei dipendenti di Amgas SpA l’azienda è stata stabilmente avviata al risanamento finanziario – afferma il sindaco Gianni Mongelli – offrendo alla comunità la tangibile prova dei buoni risultati che si possono ottenere mettendo in campo competenza tecnica e coesione aziendale”.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento