Economia

Alta velocità e capacità ferroviaria, Scalfarotto: “Nei 7 miliardi anche la stazione di Foggia"

Il sottosegretario: “Fondamentale infrastruttura, che inserisce Foggia in una modalità di trasporto destinata a rivoluzionare la mobilità di merci e persone nel nostro Paese”

Il sottosegretario alle Riforme del Governo Renzi e coordinatore dell’Ufficio Politico del Pd pugliese, Ivan Scalfarotto, rassicura che l’investimento di circa sette miliardi di euro per l’alta capacità e velocità ferroviaria sul tragitto Puglia-Napoli e Puglia-Roma, non bypasserà la stazione di Foggia. “Il collega Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario ai Traporti mi ha illustrato l’ingente investimento, che entro il 2022 realizzerà i nuovi collegamenti fra l’Adriatico e il Tirreno, rendendo molto più celeri i percorsi dalla Puglia a Napoli e a Roma. Un’opera che costituisce senza dubbio alcuno uno dei più importanti investimenti sul mezzogiorno della nostra storia”

Scalfarotto aggiunge e conclude: “Non esiste allo stato alcuna ipotesi di smistamento del traffico ferroviario in una stazione alternativa a quella attuale di Foggia. L’unica variante dell’attuale tracciato potrebbe riguardare la zona ai confini tra le province di Foggia e di Avellino, dove il dissesto idrogeologico ha prodotto anche in tempi recenti significativi inconvenienti al traffico ferroviario. La comunità foggiana può quindi guardare con il massimo favore alla realizzazione di questa fondamentale infrastruttura, che inserisce Foggia in una modalità di trasporto destinata a rivoluzionare la mobilità di merci e persone nel nostro Paese.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta velocità e capacità ferroviaria, Scalfarotto: “Nei 7 miliardi anche la stazione di Foggia"

FoggiaToday è in caricamento