menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bruno Longo: “Che fine hanno fatto i 32 alloggi del bando Sper Anziani?"

Il consigliere comunale Bruno Longo ha presentato un'interpellanza al sindaco in cui chiede chiarimenti circa il mancato completamento dei 32 alloggi del bando "Sper anziani"

Ritardi nella realizzazione e nella consegna agli aventi diritto di 32 alloggi del bando “Sper anziani”. E’ l’oggetto dell’interpellanza a firma del consigliere comunale di Prima Foggia, Bruno Longo, inoltrata al presidente del consiglio, al sindaco e per conoscenza al Prefetto e al Procuratore della Repubblica.

IL TESTO DELL’INTERPELLANZA

BRUNO LONGO - Nel lontano 2003, a cura dell’assessorato ai Lavori Pubblici, con delibera di G.C. n. 112, fu approvato un progetto per la partecipazione ad un bando regionale, per l’ottenimento di finanziamenti per la costruzione di 32 alloggi  E. R. P da destinare ad anziani indigenti.

In virtù della bontà del progetto presentato, la Regione Puglia ha inserito il comune di Foggia nell’elenco delle città destinatarie di finanziamenti per la costruzione di alloggi E .R .P, anche in relazione al fatto, evidentemente non tenuto in debita considerazione dal sindaco Mongelli, che Foggia è considerata, a livello nazionale,tra le città ad alta tensione abitativa.

Dopo quasi dieci anni trascorsi inutilmente, tra appalti, subappalti, rescissioni di contratti e mancanza di controllo da parte degli uffici incaricati, i 32 alloggi sono ancora incompleti ed inabitabili, a dispetto dell’enorme disagio degli aventi diritto, costretti a vivere in appartamenti impropri, antigienici  o addirittura per strada.

Paradossalmente, l’ubicazione scelta per la realizzazione dei suddetti 32 alloggi E .R. P., ricadente nel piano di Zona “167” Ordona-Lavello, ha visto la realizzazione immediata e spedita per l’edilizia privata ed un inaudito rallentamento per l’edilizia pubblica e per le opere di urbanizzazione.

Il vergognoso ritardo registrato nel loto completamento è grave poiché rivolto a soggetti che alla data di pubblicazione del bando avvenuto anni addietro avessero compiuto il 65° anno di età, ma che oggi hanno raggiunto una età dove l’aspettativa di vita è assai ridotta. Alcuni degli assegnatari sono deceduti senza aver avuto la soddisfazione di vedere realizzarsi il loro sogno.

Da un sopralluogo effettuato nel plesso in costruzione, come “aratro in mezzo a maggese” giace il cantiere abbandonato e solitario a dispetto delle pubbliche promesse del sindaco Mongelli che aveva assicurato la rapida consegna degli alloggi.

Dal suddetto sopraluogo emerge che il cantiere abbandonato e senza vigilanza, è in parte occupato ed utilizzato, senza alcun titolo, da un’attività commerciale limitrofa ad uso deposito

Il comitato degli assegnatari dei suddetti alloggi, guidati dal sig. Stallone Francescopaolo, nonostante le innumerevoli  richieste di chiarimenti, non hanno mai ricevuto udienza né dal sindaco e né da altri amministratori. A testimonianza della scarsa attenzione della giunta Mongelli per i problemi sociali, a differenza di tanta altra che ne riceve l’edilizia privata e speculativa"

A margine di ciò, Bruno Longo si chiede come mai l’opera si stata trascurata e abbandonata. Come mai il sindaco non abbia individuato e punito i dirigenti e i funzionari comunali che si sono occupati della vicenda. Infine, se il sindaco abbia intenzione di riferire in aula delle opere incompiute “comprese quelle dovute e mai realizzate dai soliti imprenditori edili della città, che grazie a stretti rapporti con dirigenti e amministratori, ottengono sempre e comunque tutto al contrario di quei cittadini che non hanno la forza di quei rapporti privilegiati.”

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento