menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Tagli dello Stato e disavanzo dure realtà, ma San Severo non si rifà sui cittadini

Nonostante la diminuzione dei trasferimenti statali e il disavanzo di 16 milioni, le aliquote non hanno subito aumenti. Miglio: "Per una gestione oculata delle risorse pubbliche senza pesare sui bilanci delle famiglie"

Restano invariate le tariffe Imu, Tasi e Tari e l'aliquota Irpef per l'anno 2015, a San Severo. Nonostante la diminuzione dei trasferimenti statali e il disavanzo di amministrazione pari a 16 milioni di euro le aliquote non hanno subito aumenti. Un risultato importante per l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Miglio che ha scelto di non aumentare la pressione fiscale a carico dei cittadini.

“Come tutti i Comuni – spiega l'assessore al Bilancio, Ondina Inglese – anche il Comune di San Severo subirà quest'anno un ulteriore taglio di trasferimenti statali rispetto allo scorso anno. Il Governo ci ha annunciato che ci sarà un taglio ai trasferimenti statali di circa 600mila euro che sommati ai 540mila euro della prima rata per ripianare il disavanzo di amministrazione proveniente dal passato e pari a 16milioni di euro, ammontano a 1milione e 200 mila euro di risorse in meno nelle casse comunali. Nonostante ciò siamo riusciti a mantenere invariate le aliquote della Iuc (Imu, Tasi e Tari)”.

L’aliquota Imu è pari al 9,6 per mille, la Tasi è stata applicata nella misura del 2,50 per mille per le abitazioni principali, con una detrazione base di 50 euro a famiglia, dello 0,8 per mille è l'aliquota Irpef e invariate sono le aliquote Tari. Una situazione di difficoltà che secondo il primo cittadino ha spinto molti Comuni ad aumentare la tassazione a carico dei cittadini. “La strada più semplice da seguire per molti Comuni – aggiunge Miglio – è stata quella di fronteggiare i tagli dello Stato e le difficoltà economiche dell'Ente aumentando le imposte. Noi, con responsabilità, abbiamo deciso di proseguire nella strada della spending review riducendo i costi della gestione pubblica e facendo economie”.

Continua il primo cittadino: “Questo modo di operare ci ha consentito di lasciare invariate le tariffe delle imposte comunali. È stato un atto di responsabilità nei confronti della difficile situazione che vivono le famiglie sanseveresi e gli esercenti locali”. Il Consiglio comunale ha anche approvato i verbali delle sedute precedenti, il regolamento per l’albo e per la consulta delle associazioni e l’adozione di una variante urbanistica con approvazione del progetto definitivo per la realizzazione della tangenziale est di San Severo nel tratto di collegamento tra il Km 639+075 della S.S 16 Adriatica (via Foggia) ed il casello autostradale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento