Alenia Foggia, De Leonardis: “In Romania per reperire 70 lavoratori”

Giannicola De Leonardis, UdCap: "Eppure in provincia di Foggia non mancano professionalità, preparazione e determinazione, ma sono terribili i numeri della disoccupazione"

Alenia Foggia

Fa discutere la notizia riportata dal consigliere regionale Giannicola De Leonardis sulla situazione lavorativa dello stabilimento Alenia di Foggia. Secondo l’esponente e fondatore dell’Unione di Capitanata, “Pur in tempi di globalizzazione imperante, è decisamente sorprendente sapere che c’è stato bisogno di andare nella lontana Romania per reperire 70 nuove unità di personale da impiegare nello stabilimento Alenia di Foggia.

Uno stabilimento che sorge in un contesto dove personale da collocare certamente non manca - basta guardare i terribili numeri della disoccupazione - e dove, al tempo stesso, non mancano professionalità, preparazione e determinazione, come dimostrano gli eccellenti risultati ottenuti nei vari insediamenti nell’area industriale che assorbono manodopera prevalentemente locale, e nella stessa Alenia”.

NOTA STAMPA DINO MARINO

Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, chiede e si chiede “quali siano gli obiettivi che si intendano perseguire con una scelta che appare discutibile sotto molteplici punti di vista: in particolare, la mansione tutt’altro che di eccellenza ricoperta dai nuovi arrivati, che secondo numerosi addetti ai lavori poteva essere tranquillamente ricoperta anche da unità lavorative selezionate e formate dalle nostre parti. Perplessità legittime a mio modo di vedere, che meritano risposte e chiarimenti doverosi e immediati da parte dei vertici dell’azienda, anche alla luce degli ingenti investimenti operati in questi anni dal Governo nazionale e dagli enti locali proprio per favorire l’Alenia e l’occupazione e lo sviluppo in ambito territoriale, non certo per incentivare possibili delocalizzazioni e smobilitazioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sembra infatti che un'agenzia interinale romena si sia adoperata per reclutare personale specializzato nel montaggio aeronautico e che siano 37 i cittadini di nazionalità romena assunti per un periodo di tre mesi. Se la notizia venisse confermata sarebbe un altro colpo inferto alla Capitanata, sul quale bisognerebbe porsi alcuni interrogativi. Tra questi, bisognerebbe chiedersi se sul nostro territorio ci sono operai specializzati in questo settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento