Economia

Il Gino Lisa scalda i motori, rispunta la pista Air Vallée

L'accordo tra Regione Puglia, Camera di Commercio e Air Vallée garantirebbe voli giornalieri per Milano e Torino. Un milione e 400mila euro per un anno. In attesa dell'allungamento della pista

Dopo l’approvazione avvenuta in consiglio comunale del progetto di allungamento della pista dello scalo foggiano (1800 metri per 14milioni di euro) e la manifestazione di protesta contro lo stop ai voli organizzata dalla Rete delle associazioni, sembra che qualcosa bolla in pentola e che a breve dal Gino Lisa gli aerei torneranno a decollare.

Non ha ancora i crismi dell’ufficialità, ma l’accordo tra la Regione Puglia e la compagnia aerea Air Vallée è in dirittura d’arrivo. E’ probabile che sia solo una questione di ore. E di piccoli dettagli.

Come riportato sulla Gazzetta del Mezzogiorno, gli aerei potrebbero tornare a decollare al più presto. Aprile o maggio, questo è ancora da decidere. Foggia-Milano e Foggia-Torino, sarebbero queste le due tratte garantite da un accordo di circa 1 milione e 400 mila euro per un anno. Un anno. E poi?.

Un milione sarebbe la cifra garantita da via Capruzzi, mentre i restanti  400mila dovrebbero essere finanziati dalla Camera di Commercio.

Una scelta, quella di riaprire il Gino Lisa, dettata probabilmente da una strategia che guarda al futuro e non alla sopravvivenza. Ma che sa di sopravvivenza. Ovviamente, in attesa che tutti gli operatori del settore facciano la loro parte e si attivino realmente per coltivare un indotto che esiste, ma che va alimentato. Come?

In attesa che i lavori per l'allungamento della pista comincino e finiscano al più presto e soprattutto che la scelta di tornare a decollare non sia soltanto appannaggio di pochi. Altrimenti?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gino Lisa scalda i motori, rispunta la pista Air Vallée

FoggiaToday è in caricamento