Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia

Innovazione e tecnologia, l'Agci aderisce al progetto 'Social-tech cooperativo per il futuro'

Il presidente nazionale Giovanni Schiavone: "Si tratta di un progetto basato su un’iniziativa di utilità nazionale rivolta all’intero sistema cooperativo, per offrire opportunità a tutte le cooperative di qualsiasi settore e territorio interessate, ad avviare un percorso d’innovazione e sostenibilità attraverso 'Mind', l'infrastruttura dedicata all'innovazione"

Agci, insieme a Confcooperative e Legacoop, in partnership con General Fond, Fondo Sviluppo, Coop Fond e con la partecipazione della Fondazione Triulza, ha aderito al progetto “Social-Tech Cooperativo per il futuro”. “Si tratta di un progetto basato su un’iniziativa di utilità nazionale rivolta all’intero sistema cooperativo, per offrire opportunità a tutte le cooperative di qualsiasi settore e territorio interessate, ad avviare un percorso d’innovazione e sostenibilità attraverso “Mind” – spiega il presidente nazionale dell’Associazione Generale Cooperative Italiane, il foggiano Giovanni Schiavone, che prosegue -  “Mind” è un’infrastruttura a carattere internazionale sostenuta dal Governo dedicata all’innovazione in cui imprese tecnologiche, centri di ricerca e università, sperimentano e sviluppano progetti di collaborazione trasversale su innovazione tecnologica a impatto sociale. Lo scopo di “Mind” è quello di valorizzare progetti su start up e innovazione già in corso nel mondo cooperativo, che possono essere rilanciati e fatti crescere in un network unico in Italia in un percorso di 3 anni”.

In dettaglio, spiega il presidente provinciale di Agci Foggia, Fabio Spadaccino: “il progetto si rivolge a tutte le cooperative di qualsiasi settore e Regione in cui si rileva un maggior investimento in sviluppo tecnologico, partendo dall’esperienza di un progetto pilota, già sviluppato da Fondazione Triulza, dedicato a sostenere l’innovazione di cooperative in cui 9 start up e 9 cooperative esistenti, selezionate insieme alle centrali cooperative, sono state accompagnate in un percorso di competenze quali consulenze, webinar, coaching, affiancamenti, giovani borsisti. Gli obiettivi del progetto – prosegue Spadaccino - sono: raccogliere e far emergere dai diversi territori e settori progetti d’innovazione a impatto sociale; dotarli di competenze e strumenti; immergere i progetti in “Mind”, ecosistema d’ innovazione unico in Italia; costruire opportunità concrete per sviluppare e far crescere i progetti social-tech cooperativi. La strategia di “Mind” è rivolta a creare le condizioni per generare e accelerare progetti di innovazione in risposta ai bisogni sociali e ambientali mettendoli in relazione con centri di ricerca e università, imprese, fondi, banche, enti di terzo settore, territori e comunità. I risultati attesi mirano al rafforzamento delle competenze e dei progetti d’innovazione delle cooperative e start up (con un range di 20-30 progetti coinvolti all’anno) ed all’accreditamento della cooperazione come sistema che produce innovazione presso gli stakeholder”, conclude Spadaccino.

Al fine di una dettagliata presentazione del progetto, sarà organizzato a breve un webinar con la partecipazione della Fondazione Triulza che illustrerà le varie fasi di svolgimento delle attività concordate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione e tecnologia, l'Agci aderisce al progetto 'Social-tech cooperativo per il futuro'

FoggiaToday è in caricamento