Economia

La piscina comunale di Foggia resta alla Pentotary: gestirà l'impianto sportivo 'Saverio Roberto' per i prossimi 10 anni

L'associazione era subconcessionaria dal 2000. Ora è stata espletata la procedura di evidenza pubblica per il nuovo affidamento e si è aggiudicata definitivamente l'appalto

L'associazione sportiva Acsd Pentotary continuerà a gestire la piscina comunale coperta di viale Pinto a Foggia e tutto l'impianto sportivo 'Saverio Roberto', compresa l'area circostante all'interno della recinzione, per i prossimi 10 anni, rinnovabili per ulteriori 10 anni su richiesta dell'amministrazione comunale.

Le procedure per l'affidamento in concessione erano state attivate da una delibera di Giunta a dicembre del 2020, il bando di gara era stato pubblicato a luglio e la commissione giudicatrice si è riunita l'ultima volta il 5 ottobre. Ora l'appalto è stato aggiudicato definitivamente.

A giugno, erano state apportate alcune modifiche al capitolato speciale già approvato con determina dirigenziale a gennaio, tra cui l'incremento dei soggetti ammessi a partecipare, con l'aggiunta di altri operatori economici oltre alle società, associazioni, federazioni ed enti riconosciuti dal Coni. Erano stati, inoltre, eliminati i riferimenti alla clausola sociale e alla precedente gestione di strutture nel solo territorio della provincia.

Alla scadenza dei termini della gara, fissata al 31 agosto scorso, era pervenuta la sola offerta dell'Acsd Pentotary, che ha offerto un rialzo del 3% rispetto all'importo del canone annuo a base d'asta di 25mila euro al netto dell'Iva.

L'associazione sportiva gestisce l'impianto da più di 20 anni, da luglio del 2000, in virtù di una convenzione stipulata con la Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquea (Fipsas) - rimasta dal 2002 unico concessionario - e la Federazione Italiana Pentathlon Moderno (Fipm), che si erano avvalse della Pentotary per la gestione, da allora subconcessionario.

Nel 2009, in vista della scadenza della convenzione, il Comune aveva proceduto alla rinegoziazione ed era stata stabilita una proroga per altri nove anni, fino a luglio del 2019. All'epoca, il corrispettivo che il subconcessionario doveva versare all'ente era stato quantificato in 30mila euro annui.

Negli anni successivi, la Pentotary ha sostenuto lavori di manutenzione straordinaria, autorizzati nel 2014 dal Comune, per oltre 170mila euro, e in alternativa al rimborso, l'amministrazione era pronta, a scadenza della concessione, a prolungarla per altri sei anni, avvalendosi di quanto previsto da un articolo del Disciplinare per la concessione in gestione dell'impianto.

L'atto di indirizzo era contenuto in una delibera di giunta di aprile del 2019, oggetto di polemiche e poi revocata. Più di due anni fa ci si limitò, allora, a prorogare la durata della convenzione fino alla data di individuazione di un nuovo soggetto aggiudicatario della concessione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La piscina comunale di Foggia resta alla Pentotary: gestirà l'impianto sportivo 'Saverio Roberto' per i prossimi 10 anni

FoggiaToday è in caricamento