rotate-mobile
Economia

Gino Lisa, dubbi sulla flotta di Aeroitalia. Dimauro: "Ha gli aerei per la pista"

Le considerazioni del presidente di Confindustria Foggia all'indomani dell'annuncio della nuova compagnia

L’annuncio di Aeroitalia, interessata a volare in Puglia e a Foggia, ha destato curiosità e anche qualche perplessità. “Ha tutte le carte in regola”: è il leader degli industriali di Capitanata, Giancarlo Dimauro, a metterci la mano fuoco. Ha accolto l’invito a partecipare alla conferenza stampa di presentazione della compagnia aerea all’Hilton di Fiumicino.

“È iscritta a Confindustria. Per la prima volta, viene ricostituita una società tutta italiana, con un grande management che potrà fare la storia in Italia e in Europa”. Il numero uno della sezione foggiana non si sbottona più di tanto per “correttezza istituzionale”: la procedura per lo sviluppo del traffico dell’aeroporto di Foggia non è ancora conclusa. Aeroitalia ha risposto all’avviso pubblico. E pare che Aeroporti di Puglia stia facendo un accurato esame del sangue delle due compagnie che si sono fatte avanti.

All’indomani della presentazione ufficiale, il presidente di Confindustria Foggia Giancarlo Dimauro tesse le lodi del consiglio di amministrazione e degli investitori di Aeroitalia. Parla di “altissima professionalità”. German Efromovich è l’ex patron della compagnia aerea colombiana Avianca; l’amministratore delegato Gaetano Francesco Intrieri è un docente universitario che ha svolto la sua carriera prevalentemente nell'ambito del settore aeronautico; il presidente è il banchiere francese Marc Bourgade. I colleghi industriali fanno il tifo per loro. Piace soprattutto l’operazione di assorbire i cassintegrati di Alitalia, AirItaly/Meridiana e Blue Panorama.

I resoconti della conferenza parlavano di Boeing 737/800 e di una flotta che oscillava tra i due e i sei aerei, per il momento. A nutrire qualche dubbio, per primo, è stato il comitato Vola Gino Lisa, che aveva rilevato come la compagnia non avesse un aeromobile con caratteristiche idonee all’aeroporto di Foggia. Nell’avviso pubblico, in riferimento alle tariffe dei servizi di handling, si menzionano aeromobili tipo Atr 42 e 72, Saab 200, Embraer 145, A319 e B737 (dal 200 al 700), Embraer 190 e 195.

“Hanno gli aerei idonei per la pista del Gino Lisa”, assicura il presidente Dimauro. Confindustria Foggia si era mossa con il livello nazionale per attirare sul territorio compagnie aeree, ma sulla strategia non si è mai sbilanciata: “Noi siamo pragmatici, di poche parole, lavoriamo in sordina, cerchiamo di portare ricchezza sul territorio e risolvere i problemi – afferma il presidente - Questa è Confindustria”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Lisa, dubbi sulla flotta di Aeroitalia. Dimauro: "Ha gli aerei per la pista"

FoggiaToday è in caricamento