Adoc Foggia: “Prestare attenzione alle novità in materia di revisione auto”

Per ulteriori info, orientamento e azioni di rivalsa, ci si può rivolgere alla sede provinciale dell’Adoc Foggia (via Fiume 38-40/c) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“A partire dal 20 maggio scorso, grazie al recepimento della nuova direttiva UE n. 2014/45 con il Dm 214/2017, è entrato in vigore il nuovo sistema di revisione delle auto, mirato a dare più sicurezza agli automobilisti e a prevenire eventuali frodi a danno dei consumatori. La novità sostanziale è un nuovo certificato di revisione per tutti i veicoli a motore. Un attestato in forma cartacea, che sarà rilasciato da officine e centri autorizzati in seguito al controllo tecnico. Su di esso verranno riportati i chilometri percorsi e una valutazione complessiva sul mezzo”. A precisarlo, la segreteria di Adoc Foggia che aggiunge: “I controlli diventeranno quindi più rigidi e severi, proprio allo scopo di garantire maggiore sicurezza sullo stato del veicolo. Al termine di ogni procedura di revisione, l’ACI e la Motorizzazione Civile dovranno obbligatoriamente rilasciare al proprietario del veicolo il documento che certifica l’avvenuta revisione, il “certificato di revisione”.

Nel certificato di revisione dovranno essere annotati i seguenti dati: • Numero di identificazione del veicolo; • Targa del veicolo e simbolo dello stato di immatricolazione; • Luogo e data di revisione; • Lettura del contachilometri al momento del controllo; • Categoria del veicolo; • Carenze individuate e livello di gravità; • Risultato del controllo tecnico; • Data del successivo controllo tecnico o scadenza del certificato di revisione; • Nome di chi ha provveduto ad espletare le verifiche, firma o dati identificativi dell’ispettore responsabile del controllo Il personale tecnico dovrà consegnare e annotare l’esito dei controlli effettuati e dei chilometri effettivi. Tutti questi dati saranno poi registrati sul Portale dell’automobilista. Il nuovo certificato di revisione conterrà i dati di tutte le prove svolte, con il corrispondente valore riscontrato e il range ammesso, che saranno anche trasmessi al Ministero Infrastrutture e Trasporti”. Per Adoc Foggia, la novità più importante è “l’obbligo di segnalare i chilometri effettivamente percorsi dal veicolo. Un intervento anti frode, mirato a smascherare chi prova a manomettere il contachilometri al fine di rivendere a prezzi elevati auto vecchie. Una truffa vera e propria che va a gravare sulla sicurezza e sul portafoglio degli acquirenti. Viene istituita inoltre una responsabilità per il proprietario dell’auto, che diventa ora il garante dello stato della sua vettura, anche in caso di manomissioni”. Per ulteriori info, orientamento e azioni di rivalsa, ci si può rivolgere alla sede provinciale dell’Adoc Foggia (via Fiume 38-40/c) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento