menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cozzoli e Universo Salute

Cozzoli e Universo Salute

Don Uva, salvi 1600 posti di lavoro: sindacati e ‘Universo Salute’ raggiungono l’accordo

L'accordo sulla vendita della Casa Divina Provvidenza di Foggia, Bisceglie e Potenza, è stato raggiunto all'unanimità a Roma presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico

Nell’incontro che si è tenuto oggi a Roma, presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico, tra la Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza in Amministrazione Straordinaria e la società ‘Universo Salute’ è stata raggiunta un’intesa, alla presenza delle organizzazioni nazionali e territoriali di categoria e delle RSA aziendali.

Dal contenuto del verbale di consultazione ed accordo emerge la salvaguardia dei livelli occupazionali per tutti i 1600 dipendenti della Casa Divina Provvidenza, operanti nelle strutture di Bisceglie, Foggia e Potenza, con “garanzia del medesimo livello di inquadramento e della relativa categoria e posizione economica prevista dall’art. 51 del CCNL AIOP/ARIS e dall’art. 7 del CCNL CIMOP, formalmente posseduti presso la Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza in A.S. al momento di avvio della presente procedura”.

ORA FIDEIUSSIONE E POI ROGITO NOTARILE

Inoltre la ‘Universo Salute Srl’ ha assunto impegni anche nei confronti del personale precario, “attraverso l'assunzione di tutto il personale a tempo determinato, attualmente in servizio e fino alla scadenza prefissata nei contratti sottoscritti con la Casa Divina Provvidenza".

Il commissario straordinario dell’Ente, l’Avv. Bartolomeo Cozzoli, ha espresso a tal proposito “viva soddisfazione per l'accordo raggiunto all'unanimità e che salvaguarda tutti i lavoratori, anche quelli a tempo determinato. “Adesso però abbiamo ancora da lavorare per poter dire che il salvataggio e la procedura di Amministrazione Straordinaria si sono conclusi con successo”.

L’efficacia dell’accordo ex art. 47 L. 428/90 e 63 D.lgs. n. 270/99 “è sospensivamente condizionata al perfezionamento ed all’esecuzione dell’atto di cessione dei complessi aziendali, ferme comunque le previsioni del disciplinare di gara relativo alla procedura di vendita dei complessi aziendali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento