Domenica, 17 Ottobre 2021
Economia

Amorese responsabilizza la Municipale: un nucleo per contrastare l’abusivismo commerciale

A Foggia l'assessore Claudio Amorese affida al Nucleo di Polizia Commerciale il compito di contrastare il fenomeno dilagante e mai risolto dell'abusivismo commerciale e della contraffazione

Da oggi Foggia ha un’arma in più: il Nucleo di Polizia Commerciale composto da 13 agenti, al quale l’assessore Amorese affida la responsabilità, forte, di contrastare l’abusivismo in materia, tra le piaghe di una città alle prese con evidenti difficoltà in termini di decoro urbano, sicurezza ed ordine pubblico. Nel corso della prima riunione operativa - che si è svolta alla presenza dell'assessore alle Attività Economiche, Claudio Amorese, del comandante della polizia municipale, Romeo Delle Noci, e del dirigente Antonio Stanchi - sono stati programmati gli interventi da espletare in merito al contrasto del fenomeno dell'abusivismo commerciale e della contraffazione; e pianificati degli incontri che avveranno periodicamente nei locali di via De' Liguori per monitorare il lavoro svolto durante i controlli.

Un invito netto, quello del successore di Moffa rivolto al nuovo nucleo, per dare risposte ai cittadini e per non far ricadere le responsabilità soltanto nei confronti dell’amministrazione comunale, sindaco compreso. Nessun alibi, se non la comprensione di un lavoro impegnativo, quello dell’agente della Municipale, costretto a fare i conti con i problemi della strada, della gente comune, della crisi che incombe e che alimenta l’illegalità sul territorio: "Sappiamo che non sarà un compito agevole quello che attende gli agenti del Nucleo di polizia commerciale. L'abusivismo commerciale è il problema principale che va affrontato in questa città. C'è una aggressività di questo fenomeno che ci viene denunciata sia dai cittadini che dagli stessi commercianti. Abbiamo bisogno di una città civile, pertanto ci riteniamo pronti, in collaborazione con il Corpo di polizia municipale, ad affrontare questa emergenza. Naturalmente è un processo di non immediata risoluzione, però daremo un segnale forte alla città. Stiamo studiando una contromossa”.

L’appello dell'assessore alle Attività Ecomiche non risparmia i cittadini, chiamati altresì a fare la loro parte e a segnalare le zone e le vie della città aggredite dal fenomeno dell’abusivismo commerciale. Abusivi ai quali – parallelamente al percorso che porterà all’individuazione di nuove aree mercatali - sarà data l’opportunità di mettersi in regola al pari degli ambulanti e dei commercianti che pagano regolarmente l’occupazione del suolo pubblico e rilasciano regolare scontrino fiscale.

Dopo le polemiche dei mesi scorsi - relativo l'atto di indirizzo per la riqualificazione e la razionalizzazione del commercio ambulante su aree pubbliche, con la quale il sindaco aveva autorizzato sette dei 39 commercianti abusivi censiti dalla Municipale strutture a dotarsi “di strutture amovibili con precisi standard architettonici”, poi ribattezzato dalle opposizioni “salva abusivi” – Foggia ci riprova attraverso un’operazione che riguarda tutti e non esclude nessuno.

Sulla costituzione dell’NPC, si è espresso il sindaco Landella: “L’intento di questa Amministrazione comunale è quello di poter dare a tutti la possibilità di lavorare rispettando i parametri previsti dalle normative. Il contrasto all’abusivismo commerciale non è un problema risolvibile in poco tempo, ma ciò nonostante stiamo cercando di mettere ordine ad una situazione molto complessa, che richiederà tempo e la collaborazione degli altri comparti dello Stato, come, tra l’altro, già avvenuto nel recente passato. Ringrazio il comandante della polizia municipale e gli agenti che hanno formato nuovamente il Nucleo di polizia commerciale, creato appositamente per tutelare non solo gli spazi della città, ma anche quegli esercenti che svolgono regolarmente il proprio lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amorese responsabilizza la Municipale: un nucleo per contrastare l’abusivismo commerciale

FoggiaToday è in caricamento