Venti persone abilitate all’uso del defibrillatore grazie a 'Gli Angeli'

L'associazione di protezione civile porta la Centrale Operativa 118 della provincia di Foggia a Lucera e abilita venti persone all'uso del defibrillatore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Nastro vincente tagliato a Lucera dell'associazione di protezione civile Gli Angeli Onlus a fine del cammino di formazione di sabato scorso nei locali della Parrocchia Santa Maria delle Grazie, dove ben venti cittadini hanno conseguito il certificato di esecutori BLS-D(laici). Il Corso di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione è stato organizzato, infatti, da Gli Angeli a Lucera, nonché quarta sede operativa dell'associazione, che spiega la sua validità anche nei comuni di Alberona, Motta Montecorvino e Celle di San Vito.

Obiettivo raggiunto. Il Corso indetto da Gli Angeli in stretta collaborazione con la Centrale Operativa 118 della Provincia di Foggia ha mirato principalmente a fornire agli iscritti le conoscenze teoriche e pratiche di intervento in caso di arresto cardiaco e di disostruzione delle vie aeree, sposando perfettamente l'idea della Regione Puglia: "La Regione Puglia sta cercando di mappare le sedi dove c'è un defibrillatore per assicurare ai suoi cittadini un territorio cardio protetto, ma - ha spiegato e sottolineato il dott. Antonio Contillo, direttore della Centrale Operativa 118 della provincia di Foggia e della BAT settentrionale - per salvare una vita non c'è bisogno solo di avere a disposizione un defibrillatore: bisogna saperlo usare! Infatti "- ha continuato- "Non può essere utilizzato da persone non formate e non autorizzate, questo lo dice la legge".

E sull'importanza della formazione s'è espresso anche il dott. Vincenzo Colapietro, il Dirigente Medico dello stesso comparto sanitario foggiano pure lui messosi a disposizione sabato pomeriggio e che ha ribadito con chiarezza che 'l'abilitazione all'uso del defibrillatore la somministra esclusivamente la Centrale Operativa', oltre a ringraziare pubblicamente Gli Angeli per 'la sensibilità che l'associazione riversa costantemente sul tema dell'arresto cardiaco, in un'Italia dove ogni anno muoiono per arresto cardiaco oltre 60mila persone'.

"Sono ancora una volta i numeri a riportare la nostra attenzione sul fenomeno- ribadisce Francesco Pio Paoletti coordinatore de Gli Angeli- ecco perché la nostra associazione, che di per sé già nasce ad indirizzo sanitario, punta sempre più sulla prevenzione e sulla formazione, concetti altrove promossi dai comuni stessi e sostenuti anche economicamente. Voglio ringraziare a nome di tutti i soci- continua- Don Ciro Miele che ha mostrato tanta sensibilità verso la nostra iniziativa mettendo a disposizione i locali della parrocchia; un gesto di grande intelligenza, indice di premura per i cittadini che hanno potuto così scegliere di formarsi ed informarsi". Il prossimo quattro ottobre a Lucera con Gli Angeli la formazione continua; sarà la volta del Corso di primo soccorso veterinario.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento