Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Lesina

Motoscafo si schianta sugli scogli e barca a vela incagliata nel porticciolo: salvati diportisti a Marina di Lesina

Serata piuttosto movimentata nelle acque delle località turistica del Gargano. Solo tanto spavento per i passeggeri del piccolo yacht e i velisti in navigazione verso Valona

Disavventura ieri sera per tre diportisti nelle acque di Marina di Lesina: partiti da Rodi Garganico e diretti a Termoli a bordo di un motoscafo, si sono avvicinati troppo alla costa e sono andati a schiantarsi contro gli scogli, a pochi metri dalla spiaggia del lido Diamante.

Lanciato l'sos, sono partite le ricerche della Capitaneria di Porto di Lesina e Termoli che hanno segnalato la presenza di uno yacht finito sugli scogli da individuare. A prestare i primi soccorsi è stato lo Yacht Club Punta Pietre Nere con il presidente Rino D'Angelo, il vice presidente Vincenzo Cicculli e il socio Mauro Di Nunzio che hanno tratto in salvo i diportisti e li hanno trasbordati su un gommone per portarli a terra.

Sul posto è arrivata una motovedetta della Capitaneria, la Guardia Costiera ausiliaria, il comandante dell'Ufficio Marittimo di Lesina, il maresciallo Roberto Reale, che ha seguito tutte le operazioni fino a notte fonda, e il 118 per l'assistenza ai passeggeri del piccolo yacht in stato di choc.

Per fortuna, solo tanto spavento: i diportisti stanno tutti bene. I primi tentativi di disincagliare l'imbarcazione, nella notte, non sono andati a buon fine. Solo all'alba di oggi sono state completate le operazioni di recupero ed è stata trainata nel porticciolo.

Ma quella di ieri è stata una serata decisamente movimentata nelle acque della località balneare del Gargano. Poco prima, i soci dello yacht club erano stati impegnati in un altro intervento: una barca a vela di otto metri circa proveniente da Trieste e diretta a Valona si era arenata, intorno alle 21, all'imbocco del canale Acquarotta. A bordo una coppia che, in cerca di un porto sicuro, riteneva di averlo trovato sulle carte nautiche. Ma il fondale del porticciolo è troppo basso per la deriva.

Dalla sua White Star, Vincenzo Cicculli si è accorto della barca a vela che, entrata nel porticciolo peschereccio, si è arenata nel canale. Lui e un altro socio, Umberto Reale, l'hanno tirata fuori trainandola dalla banchina con un fuoristrada. A notte fonda, i velisti hanno potuto riprendere il largo.

bbec786f-da0e-4e2d-885b-315ebe3c7df6-2WhatsApp Image 2021-08-01 at 00.31.29-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motoscafo si schianta sugli scogli e barca a vela incagliata nel porticciolo: salvati diportisti a Marina di Lesina

FoggiaToday è in caricamento