Vladimir Luxuria e l’adolescenza a Foggia: "Picchiata per la mia diversità”

In un'intervista rilasciata al settimanale "Vero" parla della Foggia degli anni Ottanta: "Adesso c'è la sede dell'Agedo, ma prima ci riempivano di insulti per farci sentire schifosi"

Vladimiri Luxuria

Per definire la sua vita Vladimir Luxuria ha utilizzato la seguente frase:  “Un salmone controcorrente che ha subito molte discriminazioni".

In un’intervista rilasciata al settimanale “Vero”, l’artista foggiana ripercorre alcuni momenti della sua vita: dalle esperienze negative maturate tra i banchi di scuola alle partecipazioni fisse al Maurizio Costanzo Show, passando per l’entrata in politica con Rifondazione Comunista e il successo ottenuto all’Isola dei Famosi.

Al secolo Vladimiro Guadagno, Luxuria ricorda la Foggia degli anni Ottanta e dichiara: “Adesso c'è la sede dell'Agedo, ma prima ci riempivano di insulti, per farci sentire schifosi".

Poi il triste ricordo delle discriminazioni e delle violenze subite durante il periodo scolastico. "Ero magra e sensibile ed ho sofferto molto”  - e ancora – “Sono stata picchiata a scuola, nell'ora di ginnastica. Ma è successo anche quand'ero a Londra".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento