menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sul lavoro, comunità sotto shock per la morte di Vito. "Continuo stillicidio"

Cordoglio di Altamura per la morte di Vito Cristallo, il camionista di 51 anni travolto da una pala meccanica all'interno dell'azienda Maia Rigenera di Lucera

La segreteria provinciale della Fp Cgil e il sindaco di Altamura Rosa Melodia esprimono profondo cordoglio per la morte di Vito Cristallo, il lavoratore di 51 anni vittima di un incidente sul lavoro a Lucera: "L'Amministrazione Comunale è vicina alla moglie e ai figli in questo momento di grave lutto che addolora l'intera comunità altamurana" ha scritto su Facebook il primo cittadino.

“Quanto accaduto alla Maia Rigenera, lo stabilimento di compostaggio della Bio Ecoagrim, deve farci riflettere sulle procedure di sicurezza da mettere in atto in qualsiasi attività produttiva – afferma Mario Lavecchia, segretario generale della Fp Cgil di Capitanata -. Toccherà a chi di dovere indagare sulle cause ed eventuali responsabilità dell’incidente, ma siamo di fronte a un continuo stillicidio di infortuni che deve trovare una risposta nell’attività di prevenzione, di informazione e attivazioni di tutti i sistemi di messa in sicurazza”.

Nel caso specifico il lavoratore, un camionista di Altamura che stava conferendo rifiuti per conto dell’azienda che gestisce il servizio di igiene urbana nel centro della Murgia, è stato travolto da una pala meccanica il cui conducente, dipendente della Maia Rigenera, era alle prese con lo spostamento del materiale scaricato. “Speriamo si faccia chiarezza su ogni profilo della vicenda, soprattutto a tutela di chi opera e lavora, cui deve essere garantito che la propria occupazione deve essere fonte di sostentamento e non ragione di messa in pericolo quotidiana della propria vita” conclude Lavecchia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento