menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

La denuncia del cittadino che ha assistito alla scena. Vittima una ragazza di 20 anni. Il grave episodio sarebbe avvenuto sabato pomeriggio in via Monte Sabotino a Foggia

Avrebbe palpeggiato, sollevandola e stringendola a sé, una ragazza di 20 anni. A FoggiaToday un residente del quartiere Ferrovia racconta il grave episodio avvenuto sabato pomeriggio intorno alle 17.30, in via Sabotino.

"Ho visto la scena e ho chiesto alla ragazza, ancora sotto choc, se conosceva quella persona. A quel punto ho urlato chiedendo spiegazioni, ma l'aggressore si è allontanato, non prima però di aver cercato lo scontro. A quel punto ho chiesto alla ragazza di seguirmi e abbiamo chiamato la polizia, permettendo loro di bloccarlo in piazza Cavour. Anche la ragazza è andata in questura per denunciare l'accaduto.

Sicuramente sarò chiamato a testimoniare perché ho lasciato i miei dati con la mia dichiarazione di quello che avevo visto e spero che non vada a finire come nel caso della rapina del cellulare a mia figlia avvenuta qualche anno fa sempre nello stesso punto e sempre da parte di un extracomunitario che dopo un processo per direttissima ha avuto due anni, pena ridotta a zero per indulto.

Vorrei specificare che non sono razzista per il colore della pelle o per la loro provenienza, ma siamo stanchi. Caro sindaco, vogliamo maggiore sicurezza perché se io non avessi inseguito questa persona per ben 15 minuti prima che arrivasse la polizia - intervento tempestivo e numeroso con almeno tre pattuglie - sarebbe stata l’ennesima violenza impunita"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento