Lunedì, 15 Luglio 2024
VIOLENZA SESSUALE / Lucera

Choc nel vagone di un treno, violenza sessuale su una passeggera: i drammatici istanti

La denuncia alla Polfer di Barletta, l'uomo è stato rintracciato a Trinitapoli e trasferito in carcere a Lucera

Si trova nel carcere di Lucera a disposizione dell'autorità giudiziaria un uomo originario del Togo raggiunto da una ordinanza di custodia cautelare poiché ritenuto responsabile di violenza sessuale. 

La vicenda trae origine dalla denuncia presentata da una donna presso la polizia ferroviaria di Barletta, secondo la quale mentre era a bordo di un treno regionale, durante il viaggio di ritorno a casa, avrebbe subito molestie sessuali da parte del soggetto straniero.

Stando al racconto della vittima, infatti, evidentemente approfittando del fatto che a bordo del treno in quel momento ci fossero pochi viaggiatori, l'uomo le avrebbe toccato alcune parti del corpo e dopo essersi masturbato aveva eiaculato sul giubbino della vittima e sulla poltrona dove era seduto. 

Immediate sono scattate le indagini avviate dalla Polfer di Barletta, che nel giro di poco tempo, ha ricostruito la vicenda e raccolto diversi indizi a carico di uomo originario del Togo, irregolare sul territorio nazionale e già noto per analoghi reati.

Il Giudice per le Indagini Preliminari della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, ha accolto le richieste del Pubblico Ministero titolare delle indagini, ed ha emesso, in tempi rapidissimi, una misura cautelare immediatamente eseguita dai poliziotti che hanno rintracciato l’uomo a Trinitapoli.

Il presunto colpevole è stato tradotto in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc nel vagone di un treno, violenza sessuale su una passeggera: i drammatici istanti
FoggiaToday è in caricamento