Violenze sessuali, schiaffi, pugni e calci in testa: donna senza più forze, arrestato l'ex marito

Arrestato dalla polizia 47enne di Foggia. A scatenare la furia dell'uomo, spesso era l'abuso di alcol. Violenze erano proseguite anche dopo la separazione

Foto di repertorio da RavennaToday

Il 31 luglio la Squadra Mobile di Foggia, all'esito di indigini dirette e coordinate dalla locale Procura della Repubblica, ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale a carico di un uomo di 47 anni ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale ai danni dell'ex moglie.

Durante il matrimonio e dopo la separazione avvenuta nell'agosto 2017, il marito violento sottoponeva la donna a sistematiche vessazioni psicofisiche, ingiurie e percosse con schiaffi, pugni e calci alla testa e in ogni parte del corpo.

A scatenare la furia dell'uomo spesso era l'abuso di alcol. Minacciava di morte la donna ingenerando in lei uno stato di timore e prostrazione psicologica tale da restare inerte dinanzi alle violenze sessuali dell'ex marito.

A seguito delle formalità di rito, l'uomo è stato associazione presso la casa circondariale di Foggia a disposizione dell'autorità giudiziaria competente

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Arriva la tempesta di grandine, vento e fulmini: è allerta 'arancione' sul Gargano e Basso Fortore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento