Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foggia macchiata dai femminicidi, le istituzioni fanno quadrato e 'chiamano' le donne: "Rivolgetevi a noi"

Sottoscritto in Prefettura il protocollo 'Viola' che si propone di lavorare alla prevenzione e all'emersione dei fenomeni di violenza contro le persone fragili, in particolare donne e minori

 

E' stato sottoscritto in Prefettura, a Foggia, il Protocollo 'Viola'. All'iniziativa, promossa dal Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, hanno preso parte l'Arcivescovo di Foggia Vincenzo Pelvi, il Procuratore della Repubblica Ludovico Vaccaro, il sindaco Franco Landella, il Rettore dell'Università degli Studi di Foggia, Pierpaolo Limone, il presidente dell'Ordine dei Medici di Foggia, il direttore dell'Asl Foggia, degli Ospedali Riuniti e di Casa Sollievo della Sofferenza, ma anche il dirigente dell'Ufficio scolastico Provinciale, il presidente dell'Ordine Forense di Foggia e della Camera Minorile, oltre, ovviamente, al Presidente dell'associazione di volontariato 'Viola', della Caritas, delle associazioni a difesa delle persone fragili e i vertici provinciali delle Forze di Polizia.

Il protocollo si propone di realizzare un approccio multidisciplinare e ad ampio raggio per la prevenzione, l'emersione e la repressione di ogni forma di violenza domestica di genere e sui minori, nonchè di promuovere il dialogo e la collaborazione tra le istituzioni e le organizzazioni del territorio in modo che possano collaborare efficacemente al fine di adottare un approccio integrato finalizzato da un lato all'individuazione dei responsabili di violenza sulle donne e alla acquisizione delle fonti di prova, dall'altro ad una adeguata protezione delle vittime dei reati da considerarsi soggetti particolarmente vulnerabili.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento