Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Aggredisce e rovescia acqua e sugo bollente addosso ai carabinieri: arrestato

Ad otto mesi di distanza dal fatto, i carabinieri hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Vincenzo Compierchio, cerignolano di 50 anni. Provocò ai militari ustioni di secondo grado

Si scagliò contro i carabinieri, rovesciando loro contro una pentola ricolma di acqua bollette e una di sugo bollente, provocando ai militari ustioni di secondo grado. A distanza di otto mesi dall’evento, risalente al 25 maggio, i carabinieri di Cerignola hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Foggia nei confronti di Vincenzo Compierchio, cerignolano di 50 anni, che dovrà rispondere dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

L’aggressione, lo ricordiamo, fu messa in atto dal 50enne per impedire che i militari operanti procedessero all’arresto in flagranza per evasione di un suo parente; pertanto lo stesso si avventò contro i militari prima con spintoni, calci e pugni e poi ustionando loro con liquidi bollenti. Il provvedimento restrittivo è stato notificato presso la casa circondariale di Foggia dove l’uomo si trovava già ristretto per altra causa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce e rovescia acqua e sugo bollente addosso ai carabinieri: arrestato

FoggiaToday è in caricamento