rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Vieste

Agguato a Vieste, auto incendiata in località Montincello: è quella dei sicari?

La carcassa dell'auto è stata recuperata in località Montincello, a pochi km dal centro abitato cittadino. I militari non escludono che possa trattarsi del mezzo utilizzato dai sicari per l'agguato di ieri mattina, al 'Mandrione'

Un'Alfa 145 abbandonata sul ciglio della strada e data alle fiamme. E' accaduto nella tarda mattinata di ieri, a Vieste, dove la carcassa dell'auto è stata recuperata in località Montincello, a pochi km dal centro abitato cittadino.

Sul posto, per spegnere le fiamme, sono intervenuti gli uomini della Protezione Civile 'Pegaso' del centro garganico, e i carabinieri della tenenza di Vieste. L'incendio auto è stato registrato poco dopo l'agguato messo a segno in località 'Mandrione', nel quale un giovane di 22 anni, Gianmarco Pecorelli, è stato ucciso e un altro, Christian Pio Trimigno, è rimasto gravemente ferito. I militari non escludono che possa trattarsi del mezzo utilizzato dai sicari per speronare lo scooter con a bordo i due giovani e dal quale è stato poi aperto il fuoco. Indagini in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato a Vieste, auto incendiata in località Montincello: è quella dei sicari?

FoggiaToday è in caricamento