Cronaca

Ex sindaca ferita con un coltello: l'autore "affetto da grave e latente infermità" era stato segnalato più volte alle autorità sanitarie

Il sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti: "Ho espresso alla Nobile i miei sentimenti di vicinanza e di profondo dispiacere per quanto accaduto, nonché lo sconcerto per le circostanze del grave fatto di cui mi ha reso edotto, augurandole la più pronta guarigione"

Immagine di repertorio

Sconcerto a Vieste, dopo il ferimento dell'ex sindaca Ersilia Nobile, colpita ad un braccio da un giovane esagitato, "affetto da grave e latente infermità", armato di coltello.

Sull'accaduto, avvenuto nella tarda mattinata di oggi, è intervenuto il primo cittadino, Giuseppe Nobiletti: "Ho espresso personalmente alla dr.ssa Nobile, dopo essermi sincerato delle sue condizioni presso il pronto soccorso di Vieste, i miei sentimenti di vicinanza e di profondo dispiacere per quanto accaduto, nonché lo sconcerto per le circostanze del grave fatto di cui mi ha reso edotto, augurandole la più pronta guarigione", spiega.

"Quanto all’autore della vile aggressione, considerando l’aggravarsi delle sue condizioni psico-fisiche, ho più volte segnalato la sua grave situazione, per il tramite dei servizi sociali e della Polizia Municipale, al Servizio di Igiene Mentale di Rodi Garganico per assoggettarlo ad opportuno Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO), proprio per scongiurarne potenziali pericolose escandescenze ai danni della pubblica incolumità. Alla luce del grave accaduto di oggi ritengo necessario che vengano presi opportuni ed immediati provvedimenti", conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex sindaca ferita con un coltello: l'autore "affetto da grave e latente infermità" era stato segnalato più volte alle autorità sanitarie

FoggiaToday è in caricamento