menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bivacco sulle spiagge di Vieste

Bivacco sulle spiagge di Vieste

Vieste, guerra al 'bivacco selvaggio' in spiaggia: arriva la pattuglia "Beach Patrol" in quad

Week-end di fuoco sul Gargano, dove i controlli sono stati particolarmente intensi e volti a scongiurare e reprimere comportamenti sgradevoli quali campeggio libero abusivo, abbandono di rifiuti e bivacco

Guerra al "bivacco selvaggio" sulle spiagge del Gargano. E' stato un week-end impegnativo per carabinieri, guardia di finanza, capitaneria di porto, carabinieri forestali e polizia locale che hanno effettuato pattugliamenti su tutte le spiagge del territorio viestano. I controlli sono stati particolarmente intensi e volti a scongiurare e reprimere comportamenti sgradevoli quali campeggio libero abusivo, abbandono di rifiuti e bivacco.

In particolare, il Comando di Polizia Locale di Vieste, quest’anno, ha decisamente intensificato i controlli, dotandosi di veicoli speciali - quad - con i quali, sin dal mese di giugno, pattugliare i litorali mediante l'unità operativa spiagge “Beach Patrol". Nel weekend appena concluso, sono stati elevati 19 verbali per violazioni alle norme dell’ordinanza demaniale e codice della navigazione e circa 200 verbali al Codice della Strada. I risultati ottenuti sono stati prontamente riferiti al sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti, al dirigente della Polizia Locale Angelo Raffaele Vecera e al dirigente Demanio del Comune di Vieste Luigi Vaira. Gli uomini della “Beach Patrol”, isp. Pietro Riccardi e v. sovr. Sergio Fabrizio sottolineano come, molto spesso, la gente ignora le conseguenze che possono derivare da un determinato comportamento. In particolare incorrendo in pericolo o in multe salate. 

Per quanto concerne la contraffazione e l’abusivismo commerciale, si ricorda che dietro tale fenomeno si nascondono spesso realtà abominevoli come lo sfruttamento di bambini dei paesi poveri, costretti a lavorare per produrre prodotti contraffatti, piuttosto che giocare o studiare. Acquistare un prodotto contraffatto produce un danno alla collettività ed anche all’acquirente stesso. Un week-end di fuoco, quindi, quello appena passato, ma sicuramente all'insegna della sicurezza e della legalità in cui si è resa indispensabile una perfetta collaborazione tra tutti gli attori presenti sul territorio ottimizzando al meglio le risorse disponibili.  I controlli continueranno per tutta l'estate quindi siamo tutti invitati al rispetto delle leggi, dei regolamenti comunali e tutte le norme per una corretta convivenza civile con il territorio che ci circonda.

22 luglio 2018 (5)-2

22 luglio 2018 (1)-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Attualità

"L'antimafia non si fa così". A Foggia compleanno amaro della legge 109. "Senza visibilità per i beni confiscati, lo Stato ha vinto ma nessuno lo sa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento